Riunione della Giunta Regionale

Sistemazione dei salariati agricoli e presa in carico delle persone in condizioni di povertà sono stati i principali argomenti esaminati questa mattina dalla Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal presidente Sergio Chiamparino.

Salariati agricoli
Sono stati definiti anche per quest’annoi criteri per la concessione a Comuni, Unioni e Consorzi di Comuni, associazioni convenzionate con gli enti locali dei contributi per la sistemazione temporanea dei salariati stagionali nelle aziende agricole piemontesi, ammontanti complessivamente a 100.000 euro. Verrà data priorità alle zone in cui si presenta con maggiore gravità il problema di assicurare ospitalità a queste persone in strutture pubbliche.

Inclusione sociale
Definita, su iniziativa dell’assessore Augusto Ferrari, una proposta di schema di collaborazione territoriale per la presa in carico integrata dei destinatari di misure di inclusione attiva, con l’obiettivo di consentire a tutti i 30 ambiti territoriali il ricorso ad un approccio unitario per rispondere in modo efficace ai disagi manifestati dalle persone che presentano bisogni complessi legati ad una condizione di povertà.

Disposta anche l’assegnazione del contributo annuale di 250.000 euro a favore della sezione piemontese dell’Ente nazionale per la protezione e l’assistenza dei sordi per la prosecuzione del servizio Comunic@Ens, ritenuto un indispensabile strumento di integrazione in quanto mette in comunicazione persone sorde e persone udenti tramite operatori specializzati e l’utilizzo di nuove tecnologie.

La Giunta ha inoltre approvato:
– su proposta dell’assessore Francesco Balocco, il programma di interventi per lo sviluppo e la messa in sicurezza di itinerari e percorsi ciclabili e pedonali, finanziato con 800.000 euro;
– su proposta dell’assessore Giorgio Ferrero, le linee guida per la redazione dei piani pastorali foraggeri;
– su proposta dell’assessora Antonella Parigi, l’affidamento alla Galleria civica d’arte moderna e contemporanea di Torino del Fondo fotografico di proprietà della Regione, costituito da 1800 stampe riconducibili a una tiratura tarda da lastre originali dello Studio F.lli Alinari di Firenze, e dei beni di proprietà regionale provenienti dal patrimonio della Fondazione italiana per la fotografia, consistenti in circa 60.000 pezzi;
– su proposta dell’assessore Alberto Valmaggia, lo schema di protocollo d’intesa tra Regione Piemonte, Aces-Europe e Aces-Piemonte per lo sviluppo della cultura e della pratica della attività outdoor nei territori che appartengono ad un’Unione collinare o ad un’Unione di Comuni montani, nonché l’avvio dell’attuazione della Strategia regionale sul cambiamento climatico tramite la predisposizione di un documento di orientamento delle diverse politiche volte ad incidere sulle cause e sugli effetti di tale fenomeno.