Infortuni sul lavoro: accordo tra regione e INAIL

E’ stato approvato questa mattina dalla Giunta regionale il protocollo d’intesa tra la Regione Piemonte e l’Inail per l’erogazione di prestazioni sanitarie destinate ai lavoratori infortunati o tecnopatici. Con la delibera che recepisce l’accordo, presentata dall’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta, si adotta anche la convenzione attuativa per l’erogazione di prestazioni integrative di riabilitazione presso le strutture private accreditate con la Regione Piemonte.

Il protocollo di intesa recepisce l’accordo quadro siglato fra Governo e Regioni. L’obiettivo è di consentire ai lavoratori infortunati di usufruire nelle strutture del servizio sanitario di prestazioni integrative (definite Lia) necessarie al recupero dell’integrità psicofisica, anche in vista del reinserimento lavorativo.

Nel dettaglio, la convenzione prevede che l’Inail possa stipulare accordi con le strutture accreditate con la Regione per l’erogazione, secondo un tariffario prestabilito, di prestazioni integrative di riabilitazione. Sono previste 14 specialità diverse: fra queste, ad esempio, la ginnastica vascolare in acqua, l’idromassoterapia e le onde d’urto radiali. La spesa per queste prestazioni, non incluse nei livelli essenziali di assistenza, sarà ad esclusivo carico dell’Inail.