Domenica l’ingresso del nuovo vescovo di Casale

Ieri è stato reso noto il programma della presa di possesso del nuovo vescovo di Casale Mons. Gianni Sacchi.

Il presule domenica alle 14:15 incontrerà privatamente i preti anziani ospiti della casa “Mons. Oreste Minazzi”. Al termine sarà accompagnato da una rappresentanza di giovani della diocesi fino in piazza Mazzini. Qui, alle 15, riceverà il saluto del sindaco della città, Titti Palazzetti, del presidente della Provincia, Gianfranco Baldi, e del prefetto, Romilda Tafuri. Dopo i saluti delle autorità è previsto il primo discorso ufficiale di Mons. Sacchi.

Al termine dei saluti il nuovo vescovo si recherà davanti alla Cattedrale dove sarà accolto dal presidente del capitolo dei canonici, Mons. Antonio Gennaro, che gli porgerà il Crocifisso da baciare e dall’amministratore apostolico, S.E. Mons. Alceste Catella, che gli porgerà l’aspersorio.

Mons. Sacchi entrerà in Cattedrale aspergendo i fedeli e si recherà alla cappella del Santissimo Sacramento per un momento di Adorazione Eucaristica. Al termine il presule andrà in sacrestia per indossare i paramenti liturgici.

Inizierà, quindi, la Celebrazione. Don Giampio Devasini, vicario generale della diocesi, leggerà la bolla papale di nomina e la mostrerà al Capitolo della Cattedrale. Mons. Catella consegnerà poi il pastorale (che è il dono della diocesi al nuovo vescovo) a Mons. Sacchi. Subito dopo ci saranno i saluti di benvenuto da parte del clero, dei religiosi e del laicato. Mons. Sacchi continuerà, quindi, la Celebrazione da lui presieduta e rivolgerà ai fedeli la sua prima omelia da vescovo di Casale Monferrato.

Al termine della Celebrazione Eucaristica, il nuovo vescovo saluterà i fedeli nei locali della Curia Vescovile, in piazza Nazari di Calabiana, dove sarà organizzato un momento conviviale.

L.S.