Il PD e i Moderati dicono no alla lettera a Chiamparino sugli interventi di messa in sicurezza del fiume Tanaro

I consiglieri del PD e dei Moderati non hanno firmato la lettera preparata la scorsa settimana dalla maggioranza dove si chiedeva un incontro urgente al presidente della regione, Sergio Chiamparino, sulla sicurezza del fiume Tanaro. In un comunicato congiunto i consiglieri Rossa, Berta, Barrera, Abonante, Oneto, Mazzoni e Falleti hanno detto che “alla normale amministrazione devono pensare gli uffici e gli Assessori competenti”. 

“Il problema della messa in sicurezza non si risolve solo col taglio delle piante” ha aggiunto Rita Rossasi tratta di una iniziativa che distrae i cittadini, in un clima di campagna elettorale dove si cercano consensi anzichè risolvere i problemi della città. Se si vuole lavorare col consiglio comunale sarebbe stato preferibile un altro percorso”.

Da Torino, però, fanno capire che gli alberi nell’alveo rimarranno dove sono ancora per molto tempo e l’assessore della regione Francesco Balocco ha fatto sapere che in tempi brevi sarà difficile ricevere” il Comitato Alluvionati e i rappresentanti di Palazzo Rosso.

Intanto il 6 novembre è prevista la manifestazione del Comitato Alluvionati e di alcuni consiglieri di Palazzo Rosso sotto la regione per chiedere maggiore sicurezza in vista della prossima piena.

L.S.