I Grigi si sono risvegliati e piegano l’Olbia per 4-0

In una tipica giornata di un grigio alessandrino la squadra di Mister Stellini ha affrontato l’Olbia, terzo in classifica, piegandolo clamorosamente e senza concedere niente ai sardi. “Vi vogliamo così” canta la Nord.

Partita che inizia subito con un’Alessandria decisamente incoraggiante. Già al 2’ minuto, infatti, prima occasione per i Grigi con Ranieri che va alla conclusione ma, purtroppo, non riesce a concretizzare colpendo la traversa. Al 15’ arriva la seconda occasione per i Grigi: cross di Gonzales per Giosa che colpisce di testa. La palla, però, anche sta volta è fuori di poco. I Grigi non si lasciano intimorire e al 18’ ci riprovano con Marconi. Aresti, però, respinge la palla coi pugni. Al 20’ arriva il primo goal grigio. Calcio d’angolo tirato da Gonzales per Ranieri che crossa. Si inserisce Tiago Casasola che segna e fa esplodere il Moccagatta in un boato dei tifosi presenti. L’Olbia non mette difficoltà ai Grigi che al 35’ raddoppiano con una semirovesciata di Michele Marconi che dopo il goal viene ammonito per essersi messo la maschera. Il brutto tempo ora non interessa più ai tifosi che cantano costantemente ad un volume decisamente più alto. Al 37’ arriva il secondo giallo per i Grigi: questa volta è per Nicco. Al 40’ Sestu, decisamente ispirato, porta Gonzales davanti alla porta che va alla conclusione. Aresti, però, gli dice no. Quattro minuti dopo arriva una debole occasione per l’Olbia ma il colpo di testa è debole e la palla va fuori. Ma un minuto più tardi Marconi ci riprova. Aresti, però, si supera con una parata eccellente.

Secondo tempo che inizia di nuovo con Marconi che al 52’ va alla conclusione. La palla, però, va sopra la traversa. Al 58’ ci prova Ragatzu dell’Olbia ma senza dare l’idea di voler segnare concretamente. Un Marconi indomabile e, senza dubbio, migliore in campo ci riprova al 61’ dal limite dell’area di rigore. Aresti, però, gli dice no con i pugni. Al 65’ rigore per i Grigi per l’atterramento in area di Celjak. Tira Gonzales che non sbaglia. Al 75’ Cazzola passa la palla a Sestu che passa a Bellomo. Cross per Marconi che colpisce di testa ma la palla va sopra la traversa. All’81 Sestu la passa a Bunino che, però, tira alto e la palla finisce nuovamente sopra la traversa. All’87’ i Grigi ci riprovano prima con Bellomo e poi con Sestu ma nulla di fatto. All’89’, però, Sciacca completa la giornata con il goal del 4-0.

Alessandria: Agazzi, Celjak, Cazzola, Ranieri, Sestu, Nicco, Marconi, Giosa, Gonzalez, Gozzi, Casasola.

Olbia: Aresti, Pisano, Feola, Iotti, Dametto, Cotali, Biancu, Muroni, Ogunseye, Senesi, Ragatzu.

L.S.

Di seguito gli highlights della partita