“Il gioiello e la memoria”

“Ho creato dei gioielli-giocattolo, da indossare con ironia ed eleganza e ho scherzato “riciclando” monili antichi e moderni; il mio è un impasto di valore e pochezza, rigore ed eccesso, raffinatezza ma anche allegra grossolanità” così si presenta Francesca Caltabiano, designer fiorentina che esporrà sabato 18 novembre a Palazzo Monferrato i suoi “repechage” insieme all’amica Barbara Poggio.

“Il gioiello e la memoria” è il titolo dato ad un fine pomeriggio dal sapore intimista e nostalgico che ripiega su una sfera di affetti e valori privati che nasce da un insieme di pensieri, circostanze, incontri e di coincidenze che ruotano attorno al recupero di ricordi.

Barbara Poggio, restauratrice alessandrina, è l’artefice di questo progetto che si presenta alla città con un racconto delle diverse esperienze e nell’esposizione delle loro creazioni.

“L’evento vuole celebrare la figura della nonna sdrammatizzando e trasformando la classica fotografia nella cornice in qualcosa di nuovo, di moda, da portare addosso in modo affettuoso e divertente, per esempio su spille a forma di cuore, ciondoli, anelli e orecchini… così… decorandole con stoffe, pizzi antichi, fiori, perle e minuterie, foglia d’oro e porporina, smalti e resine…. tutto quello che esce magicamente da scatole e cassetti, dalla mia lunga esperienza di conservatrice e dalla fantasia di chi ama creare”. Poche parole che rendono l’idea dell’affascinante mondo in cui si potranno immergere coloro che parteciperanno all’appuntamento in Via San Lorenzo.

L’evento a Palazzo Monferrato  con l’ esposizione delle creazioni di Barbara e Francesca intitolato  “Il gioiello e la memoria” dimostrerà come i ricordi si possono trasformare in gioielli e come ogni oggetto possa avere tante vite e generare nuove emozioni.