La presentazione di “Joyce/Ulisse” nel primo incontro della Rassegna letteraria “Operamondo” lunedì 20 novembre al Liceo Plana di Alessandria

Lunedì 20 novembre 2017 alle ore 10.00, nell’Aula magna del Liceo “G. Plana” di Alessandria (in piazza Matteotti 29), alla presenza del Sindaco della Città di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, sarà presentato al pubblico Joyce/Ulisse”.

Si tratta del primo incontro della Rassegna letteraria “Operamondo”, organizzato dalla Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria e dal Servizio Biblioteca dell’Azienda Speciale Multiservizi Costruire Insieme.

Dalle 10.00 alle 12.00 Enrico Terrinoni, traduttore del romanzo di J. Joyce Ulisse per Newton Compton e curatore dell’unica traduzione integrale italiana di Finnegans Wake per Arnoldo MondadoriEditore (con Fabio Pedone e Luigi Schenoni) introdurrà Ulisse e illustrerà modalità di lavoro, peculiarità e difficoltà della propria traduzione

Dalle 12.00 alle 13.00 Maria Luisa Abate, Paolo Oricco e Valentina Battistone — attori della storica compagnia di teatro di ricerca “Marcido Marcidorjs” di Torino — proporranno un estratto dello spettacolo “Bersaglio su Molly Bloom”, basato sull’ ultimo capitolo di Ulisse.

Grazie alla disponibilità del Dirigente scolastico e dei Docenti dell’IstitutoSaluzzo-Plana”, l’evento avrà luogo presso l’Aula magna del Liceo “Plana” con la partecipazione degli studenti.

Il concetto di “opera-mondo” è stato introdotto dal critico letterario Franco Moretti: «[…] Ci sono tantissimi libri. Ci sono tanti grandi libri. E ci sono poi alcuni libri che vogliono essere un’altra cosa: monumenti, cattedrali letterarie. Testi sacri, se possibile. Tutti casi singoli, ha sempre sostenuto la storia letteraria: tutte eccezioni, anomalie. Ma forse, a guardarle bene, tutte opere epiche: enciclopediche, polifoniche, aperte, coltissime, stratificate, didascaliche, interminabili…». 

I libri in questione rappresentano un’impresa ardua per ogni lettore ma al contempo la possibilità di un’esperienza unica, profonda, emozionante come rare altre.

Per stimolare gli utenti della Biblioteca, i cittadini e gli studenti della nostra Città a intraprendere questo meraviglioso viaggio, la Biblioteca Civica “Francesca Calvo” propone alcuni incontri dedicati a “opere-mondo” straordinarie.

Tale ciclo di incontri letterari si svilupperà da novembre 2017 a marzo 2018. Ogni incontro verrà arricchito da contributi artistici (spettacoli, eventi multimediali, esposizioni, concerti, performance, ecc.) basati sul romanzo di volta in volta affrontato, da un lato per mettere in rilievo la sua influenza sull’arte e la cultura, dall’altro per consentire al pubblico una fruizione più varia e coinvolgente.

In febbraio presso le Sale storiche della Biblioteca Civica, la scrittrice Helena Janeczek ci farà entrare nella imprevedibile e coinvolgente tessitura di 2666, il romanzo-mondo di Roberto Bolaño.

I destini dei suoi protagonisti convergeranno verso una misteriosa e feroce città messicana (Santa Teresa, specchio della reale Ciutad Juaréz, teatro dello sterminio di innumerevoli donne sin dagli anni ‘90). In marzo, sempre in Biblioteca Civica, lo scrittore mantovano Antonio Moresco racconterà la stesura durata 35 anni della propria trilogia I giochi dell’eternità, formata dai romanzi Gli esordi, Canti del Caos e Gli increati.