Contro la Viterbese l’Alessandria perde in casa in modo vergognoso. Squadra ed allenatore contestati

La Viterbese vince questa partita praticamente senza supporter. Una quindicina, infatti, i presenti in curva sud. Primo tempo che inizia con la “Nord” che urla insieme a tutto lo stadio “noi vogliamo questa vittoria”. La vittoria, però, nonostante la formazione in campo sia la stessa scesa sul terreno contro l’Olbia, non arriva e si consuma l’ennesimo dramma di questa stagione. Ora la poltrona di Stellini potrebbe saltare perché il presidente Di Masi, vista la crisi senza soluzione, potrebbe rimangiarsi le parole di apprezzamento per il Mister dette un mese fa. E un cambio di guida lo chiedono anche i tifosi.

Prima occasione per i Grigi già al 3’ minuto di gara con Casasola ma la palla va fuori di poco. Ma al 5’ minuto di gara l’Alessandria va sotto a causa di un goal di Bismark è una distrazione di Agazzi. L’Alessandria risponde due minuti più tardi con Marconi ma la palla finisce sopra la traversa. Nuova occasione grigia al 12’ ma Giosa, di testa, se la fa respingere da Iannarilli. Azione spettacolare di Giosa al 21’ che respinge la palla sulla linea di porta evitando il raddoppio della Viterbese. Al 24’ arriva il primo giallo, evitabile, per i Grigi: è per Sestu per un fallo al limite dell’area di rigore. Un Agazzi disastroso al 25’ che permette il goal del raddoppio per la Viterbese ad opera di Celiento. La “Nord” sul secondo goal ha detto espresso tutto il suo disappunto verso la squadra. Giallo anche per Gonzales al 28’. Al 33’ occasione per Casasola ma Iannarilli dice nuovamente no. Al 45’ nuova occasione per i Grigi con Cazzola di testa ma la palla, anche sta volta, va fuori di poco. Il primo tempo finisce con la “Nord” che urla ai giocatori dell’Alessandria “fate ridere”.

Secondo tempo che inizia con un invito a Stellini a rassegnare le dimissioni e a Di Masi a “svegliarsi” ed ad esonerare l’allenatore. Al 49’ continua il dramma dell’Alessandria con la Viterbese che si porta sul 3-0 con un palo-palo-goal ad opera di Cenciarelli. “Vergognatevi” è il grido che parte dalla “Nord” ai giocatori grigi. Al 56’ arriva il goal dei padroni di casa. È Gonzales a segnare. Occasione al 58’ per i Grigi su un calcio di punizione ma Iannarilli, per un pelo, para. Marconi vicinissimo al raddoppio al 64’ ma la palla va sopra la traversa di pochissimo. Al 73’ nuovo giallo per i Grigi: è per Bellomo, ammonito per proteste. Al 77’ giallo anche in casa Viterbese: è per Sini. All’83’ annullato un goal di Marconi, che sembrava più che regolare, perché la guardialinee ha segnalato un presunto fuorigioco. L’arbitro fischia la fine e la “Nord” contesta la squadra ed in campo finisce anche un rotolo di carta igienica per protesta della curva. Un tifoso urla a Stellini di dimettersi e lui fa cenno di sì con la testa. A breve sapremo se ci saranno cambiamenti.

Alessandria: Agazzi, Celjak, Cazzola (C), Ranieri, Sestu, Nicco, Marconi, Giosa, Gonzalez, Gozzi, Casasola. A disposizione: Vannucchi, Pastore, Sciacca, Bellomo, Fischnaller, Pop, Fissore, Russini, Branca, Bunino, Rossetti.

Viterbese: Iannarilli, Cenciarelli, Celiento, Bismark, Musacci, Vandeputte, Sini, Baldassin, Tortori, Varutti, Antanasov. A disposizione: Pini, Micheli, Peverelli, Mendez, Mbaye, Zenuni, Sanè, Di Paolantonio.

L.S.

Di seguito gli highlights della partita