Alessandria e la Settimana nazionale di “Nati per Leggere”

Anche quest’anno “Nati per Leggere” (NpL), il programma nazionale che promuove la lettura in famiglia “a bassa voce”, organizza dal 18 al 26 novembre la Settimana Nazionale.

“Nati per Leggere” ha scelto di celebrare il diritto alle storie nella settimana in cui ricorre la Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (20 novembre) «per esprimere con un messaggio deciso e universale che le storie sono un’occasione di sviluppo, una fonte inesauribile di stimoli e incidono in modo significativo e profondo sull’itinerario di vita di un bambino, diventando così un diritto imprescindibile».

Operatori e volontari organizzeranno momenti di letture e seminari di sensibilizzazione con le famiglie negli oltre 3000 Comuni italiani aderenti per diffondere l’importanza delle storie come strumento di contrasto alla povertà educativa e di prevenzione dallo svantaggio socio-culturale.

Nell’ambito del programma nazionale 2017, l’Amministrazione Comunale di Alessandria partecipa con uno speciale evento sabato 25 novembre alle ore 10.30 presso la Biblioteca dei Bambini – Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria (piazza Vittorio Veneto 1).

L’iniziativa si colloca nel solco delle “Letture a bassa voce”, curate dal Gruppo Volontari NpL di Alessandria e, per l’occasione, sarà la Scuola d’Arte drammatica I Pochi di Alessandria con Letizia Torti a presentare una lettura animata dal titolo “Macario il Bibliotecario”.

Macario il Bibliotecario è lo strampalato personaggio che accompagna i bambini alla scoperta del mondo costituito dai “libri”, la lettura dei quali permette di sprigionare la magia rappresentata dalla parola stampata. Egli cerca anche di far comprendere ai bambini l’importanza costituita dall’accurata conservazione dei libri, uno dei valori fondamentali anche nella società moderna.

Macario infine accompagna i bambini in una vera e propria avventura tra i personaggi fantastici che prendono vita tra le pagine “irrequiete” di un libro, grazie all’incanto prodotto dalla lettura ad alta voce.

A seguire, l’iniziativa “Un libro in dono ai piccoli grandi lettori” della Biblioteca Civica “Francesca Calvo”, ossia i bambini da 0 a 6 anni che nel 2017 hanno letto il maggior numero di libri.

“Nati per Leggere Piemonte” — lo sviluppo su base regionale dell’omonimo progetto nazionale — è promosso, coordinato e sostenuto dalla Regione Piemonte e dalla Compagnia di San Paolo di Torino. Nel 2017 il programma si sta articolando in oltre 20 macroprogetti locali, coordinati ciascuno da un Comune capofila per un totale di quasi 400 comuni piemontesi distribuiti nell’intera Regione.