Innovazione e chimica verde. Le opportunità dall’Europa con il progetto Horizon 2020

Giovedì 23 Novembre si è svolto presso la Camera di Commercio di Alessandria il seminario “Finanziamenti per i Materiali Avanzati e la Chimica Verde: il progetto europeo Horizon 2020” promosso dalla stessa Camera in collaborazione con Unioncamere Piemonte, la Regione Piemonte, il Polo d’innovazione regionale CGREEN ed il Consorzio Proplast.

Il seminario aveva come focus le opportunità di finanziamento europee e regionali. In specifico i relatori si sono concentrati sul progetto Horizon 2020 che, con una dotazione finanziaria di circa 80€ miliardi per 7 anni (2014-2020), è il più importante programma europeo dedicato alla ricerca e all’innovazione.

“Il seminario – ha sottolineato Gian Paolo Coscia, Presidente della Camera di Commercio di Alessandria – è stato un’occasione per meglio comprendere le dinamiche della progettazione europea, le opportunità legate ai fondi disponibili per la ricerca e l’innovazione e un momento di confronto sia con esperti, sia con imprese che, attraverso best practice, hanno già operato con i Programmi Europei”.

Dopo i saluti da parte da parte del Segretario Generale della Camera di Commercio dott. Roberto Livraghi e del Direttore di Proplast dott. Giuseppe Augugliaro, i lavori sono partiti con l’intervento del dott. Sabini, esperto di APRE – Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea – che ha egregiamente dipinto un quadro circa le diverse opportunità fornite dai progetti europei e messo in evidenza modalità e tempi di partecipazione ai vari programmi con una specifica attenzione ai settori dei Materiali Avanzati, Biotecnologie, Chimica Verde e Sistemi Avanzati di Produzione. Ha proseguito poi il dott. Fulvio Canonico, valutatore per la Commissione Europea, che ha evidenziato le metodologie di presentazione ed i criteri di valutazione dei progetti posti in essere dalla Commissione.

La mattinata è continuata con interventi sia da parte del Polo d’innovazione regionale per la Chimica Verde ed i Materiali Avanzati, CGREEN, centro il cui obiettivo è quello di favorire l’aggregazione regionale tra aziende e mondo della ricerca e di accompagnare le aziende stesse nella presentazione di progetti di ricerca industriale collaborativa, sia da parte di funzionari della Regione Piemonte che hanno illustrato le iniziative proprie dal proprio ente in tema di innovazione e ricerca.

“L’incontro – ha evidenziato Roberto Livraghi – è stato un’occasione per approfondire le misure d’intervento promosse dall’Europa e dalla Regione Piemonte, per conoscere i nuovi servizi offerti dal Punto Impresa Digitale della nostra Camera sui temi dell’innovazione e della digitalizzazione e per proporre, durante gli incontri pomeridiani con esperti, nuove linee di ricerca”.

La mattinata si è conclusa con un interessante intervento da parte dell’impresa Agrindustria Tecco circa l’importanza della ricerca collaborativa e le opportunità di partecipazione ai bandi europei e con la descrizione dei servizi offerti su questi temi da parte del sistema camerale piemontese tramite Unioncamere Piemonte quale sportello della rete Enterprise Europe Network.