Oculistica a tempo zero: da dicembre via alla sperimentazione in ospedale ad Alessandria

Il “tempo zero” è un accesso diretto che consente agli utenti di ricevere alcune prestazioni in modo diretto e senza prenotare, come avviene per esempio per il servizio prelievi già attivo al Poliambulatorio Gardella.

Dal 4 dicembre in via sperimentale, questo servizio sarà esteso anche all’Oculistica dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria, con l’attivazione di un Ambulatorio Oculistico Tempo Zero: un Ambulatorio che avrà la funzione di fornire, attraverso un “primo accesso”, una risposta immediata al paziente.

Tale progetto intende razionalizzare il percorso del paziente, come spiega Daniela Dolcino, Direttore della SC di Oculistica: “Il ” tempo zero” avrà la finalità di dare una risposta immediata al paziente, selezionare i casi in base alla gravità, individuare quei casi che necessitino una risposta tempestiva ed immediata. Una volta chiarito il quesito diagnostico e individuate le “situazioni cliniche potenzialmente evolutive” il paziente potrà essere avviato, in base ad un percorso diagnostico terapeutico prestabilito, ai 16 ambulatori di secondo livello, di cui dispone l’Oculistica dell’Azienda Ospedaliera.”

Il progetto dell’Ambulatorio Oculistico è stato ideato dalla Direzione Generale dell’Azienda Ospedaliera, in linea con le indicazioni contenute nel Programma regionale per il governo dei Tempi d’attesa della specialistica ambulatoriale (DGR 17-4817 del 27 marzo 2017), allo scopo di ridurre i tempi di attesa per la “prima visita oculistica”, di concerto con il programma di Area omogenea Quadrante Sud-Est Piemonte.

L’Ambulatorio Oculistico Tempo Zero, collocato presso l’ambulatorio oculistico al piano terra vicino alla sala gessi, si svolgerà dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 8.00 e fino all’esaurimento dei tredici posti disponibili.

Per accedere alle prestazioni a tempo zero sarà necessaria l’impegnativa del medico di famiglia e pertanto i pazienti dovranno pervenire con impegnativa del medico curante con l’indicazione “prima visita oculistica”. La visita eseguita non prevedrà la prescrizione di occhiali ma sarà incentrata sulla patologia lamentata dal paziente.

Per l’accettazione sarà necessario munirsi del tagliando distribuito al totem. Ulteriori spiegazioni sulle modalità organizzative potranno essere fornite dagli “Ambulatori Santa Caterina” al piano terra dell’Ospedale Civile, nell’ambito del quale sarà organizzata l’accoglienza e l’accettazione dei pazienti.