Tra presepi e tradizioni, sorprese e canzoni: il Natale Ascom per le vie e i sobborghi della Città

La suggestione dell’attesa del Natale è un tema su cui dalla letteratura, alla poesia, dalla musica all’artigianato, dalla dimensione spirituale e religiosa — ovviamente — a quella più civica e di promozione del territorio e delle sue peculiarità economico-produttive e commerciali… tutti, grandi e piccoli, si ritrovano e si sentono positivamente coinvolti.

Sotto questa ottica si inserisce l’articolato programma di eventi e proposte che Ascom Confcommercio Alessandria ha elaborato e promosso — d’intesa con l’Amministrazione Comunale (Assessorato al Commercio e Marketing territoriale e Assessorato alle Manifestazioni ed Eventi) e con il contributo dell’Amag — per le prossime settimane, dall’8 fino al 24 dicembre.

Si tratta di un calendario coordinato di eventi culturali, musicali e artistici che si integra significativamente con le manifestazioni organizzate direttamente dall’Amministrazione Comunale di Alessandria e che ne arricchisce il profilo: queste le ragioni alla base della scelta del “progetto Natale Ascom” tra le otto proposte (su ventidue) di Soggetti esterni pervenute al Comune per animare le Festività natalizie 2017, nell’ambito di uno specifico bando pubblico comunale, attivato sulla base degli stanziamenti disponibili.

La conferenza odierna — alla presenza dell’Assessore comunale al Commercio e Marketing territoriale, Riccardo Molinari, dell’Assessore comunale alle Manifestazioni ed Eventi di Alessandria, Cherima Fteita, della Vice Presidente Vicaria Confcommercio Alessandria, Vittoria Poggio e del Direttore Confcommercio Alessandria, Alice Pedrazzi, dell’Amministratore Delegato di AMAG spa (che sostiene il progetto del “Natale Ascom”), Mauro Bressan, nonché dei Rappresentanti dei diversi Soggetti coinvolti nel programma degli eventi — è stata l’occasione per illustrare nel dettaglio il corposo programma del “Natale Ascom 2017” che si declina in più di venti proposte.

Alcune parole-chiave identificano questo calendario: “presepi”, “tradizioni”, “sorprese”, “canzoni”, “vie e sobborghi”, “Città” e tutte si correlano come tessere di un unico puzzle dove davvero Alessandria è posta al centro dell’attenzione in uno dei periodi più belli e poetici dell’anno.

Se, relativamente ai “presepi” c’è il grande ritorno dei capolavori dell’antica scuola di via San Gregorio Armeno di Napoli, in esclusiva per il Nord Italia, che già negli anni scorsi ha consolidato il proprio “legame natalizio” con Alessandria e che vedrà nuovamente alcune location di forte richiamo (Palazzo Monferrato, Galleria Guerci…), altrettanto interessante è la proposta di animazione in occasione della tradizionale Festa di Santa Lucia con il lacabon e le bancarelle di dolci e specialità enogastronomiche in via Milano, piazzetta Santa Lucia e Piazza Santo Stefano.

Il calendario è veramente molto articolato e non manca una speciale attenzione sia alla simpatica competizione del “Concorso di presepi” — con l’esposizione dei presepi del territorio in concorso che ritorna dopo il successo dello scorso anno — sia al significato artistico del “realizzare i presepi” (con speciali “Exhibition-live” di famosi artigiani presepiali quali Antonio Piezzo, Antonio Limatola, Salvatore Iasevoli) sia al Racconto della simbologia del presepe che verrà proposto al pubblico insieme all’Esposizione del Presepe Artistico donato alla Città ed arricchito, quest’anno, di preziosi elementi.

Il tutto vissuto con un’idea di Città dove l’animazione del centro-storico e delle sue vie non fa dimenticare l’importanza strategica di valorizzare anche i sobborghi alessandrini.

A questo, in particolare, è dedicata l’iniziativa del “Calendario dell’Avvento animato”: un ricco calendario di eventi di animazione e tradizione, che faranno tappa  non solo al Centro Sportivo “Centogrigio” del Quartiere “Cristo” (con letture e animazioni per bambini mercoledì 20 dicembre), ma anche a Spinetta Marengo (in via Genova) lunedì 18 dicembre per consentire ai bambini di Spinetta e Bettale di “interrogare Gelindo”, grazie alla collaborazione e alla disponibilità dell’Associazione San Francesco che da oltre 90 anni porta in scena nell’omonimo Teatro la Divota Cumedia, una delle fondamenta della tradizione del Natale alessandrino.

«Valorizzare Alessandria, anche attraverso la dimensione evocativa del Natale: è questo l’obiettivo che ci siamo posti — sottolineano il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco e gli Assessori Cherima Fteita e Riccardo Molinari —. La sensibilità e la creatività organizzativa espressa dagli operatori economici e commerciali che aderiscono ad Ascom Confcommercio Alessandria ancora una volta si dimostrano elemento importante per condividere un’idea di Città impegnata e coinvolta nel consolidare il proprio potere attrattivo, anche nei confronti di un pubblico esterno interessato ad ammirare le proposte dei maestri presepiali di via San Gregorio Armeno. Una Città bella, che sa proporre eventi di rilievo artigianale, artistico e culturale — come quello dei presepi che verranno allestiti — e che, al contempo, esalta la propria ospitalità turistica unita alla suggestione del proprio patrimonio architettonico: questo è l’obiettivo a cui il “Natale Ascom” dà un contributo significativo e questa è la finalità generale perseguita dalla nostra Amministrazione Comunale. Vivere e perseguire insieme questa finalità trova, peraltro, un punto rafforzativo proprio nella dimensione del Natale e, soprattutto del significato della sua attesa: un momento in cui l’aspetto della qualità delle relazioni diviene ancora più evidente e un periodo che può consentire alla nostra Città di ritrovare meglio se stessa, i propri valori sociali, la propria determinazione a non smettere mai di credere in sé e nelle proprie potenzialità, forte di una storia che il prossimo anno celebreremo in particolare in occasione dell’850° anniversario dalla sua fondazione».

«Abbiamo pensato ad un calendario di iniziative natalizie variegato e con eventi in tutto il territorio alessandrino, centro e sobborghi, rivolti a tutte le fasce della popolazione: bambini e famiglie, ma anche appassionati di eventi culturali ed artistici — dichiara Vittoria Poggio, Vice Presidente Vicaria Ascom Confcommercio Alessandria — e riteniamo che Alessandria sia una, con tutte le sue sfaccettature, peculiarità e sfumature, e che si debba presentare al pubblico come un brand unico. Prosegue l’attività di valorizzazione degli spazi cittadini in ottica di rigenerazione urbana: quest’anno una delle location espositive sarà l’ex cinema Galleria in Galleria Guerci. Questo luogo centralissimo, che molti alessandrini hanno vissuto e che fa parte della storia della città, sarà riaperto e riutilizzato, grazie alla generosità della proprietà, e messo a disposizione della popolazione».

«Siamo orgogliosi di poter riproporre l’evento con i maestri artigiani e le botteghe di via San Gregorio Armeno mantenendo l’esclusiva per il Nord Italia — sottolinea Alice Pedrazzi, Direttore Ascom Confcommercio Alessandria —. L’attrattività del brand “San Gregorio Armeno” ci consentirà, come lo scorso anno, di portare ad Alessandria molti visitatori anche da città e regioni vicine. Abbiamo confermato anche la selta del periodo che comprende il ponte dell’Immacolata perchè è quello in cui, sulla base delle abitudini dei consumatori, si concentrano molti degli acquisti natalizi e in cui moltissimi italiani si muovono per un breve viaggio. E il settore turistico rappresenta una delle chiavi di sviluppo commerciale e sociale della nostra città: una volta giunti sul territorio i visitatori troveranno una città vivace, che valorizza, in sinergia con una tradizione famosa nel mondo e che viene da lontano, le proposte tradizionali territoriali più antiche e radicate, con la Festa di Santa Lucia, il concorso e l’esposizione dei presepi del territorio, il Calendario dell’Avvento animato in via Dante, al quartiere Cristo e a Spinetta. Ma soprattutto troveranno la qualità dei nostri negozi, dei bar, dei ristoranti e degli alberghi che sapranno accogliere chi giunge da fuori».

«Stiamo lavorando perchè la tradizionale Festa di Santa Lucia, importante tassello del calendario degli eventi tanto attesi dalla popolazione, sia sempre più in sinergia con le altre inziative natalizie cittadine — dichiara Giuliana Vinciguerra, referente dell’Associazione dei Commercianti di Borgo Rovereto —. Domenica 10 dicembre piazzetta Santa Lucia, via Milano e piazza Santo Stefano saranno arricchite ed illuminate da proposte enogastromiche, tra cui il tradizionale lacabon».

«Siamo particolarmente orgogliosi di poter offrire un ulteriore evento di animazione natalizia al quartiere Cristo e che questo evento sia inserito in un calendario coordinato con tutto il territorio e comunicato a moltissime persone — aggiunge Roberto Mutti, Presidente dell’Associazione Attività e Commercio di Corso Acqui —. Il nostro quartiere è il secondo polo commerciale della città ed il nostro obiettivo è valorizzarlo e far sì che sempre più persone lo conoscano e si servano nelle nostre attività commeciali».

«Siamo soddisfatti di poter portare anche a Spinetta un evento culturale come quello della tradizione di Gelindo, rivolto ai bambini, inserito nel calendario complessivo delle manifestazioni natalizie — commenta Fabio Bianchi, Coordinatore di “Ascom per Spinetta” —. Si tratta di un importante sostegno per la vita sociale e commerciale del nostro sobborgo proprio nel periodo in cui vi è desiderio di riscoprire le tradizioni e in cui è importante “vestire a festa” Spinetta».

«Siamo orgogliosi di poter portare la tradizione di Gelindo, quasi centenaria, a contatto con i bambini che avranno modo di conoscerla dal vivo — aggiunge Mauro Caselli, Presidente dell’Associazione San Francesco — e la contaminazione tra la storia ed i personaggi alessandrini con la tradizione napoletana dei presepi è un’apertura che non può che fare bene al nostro territorio ed al nostro Natale».

«Il Gruppo Amag — conclude Mauro Bressan, Amministratore Delegato di AMAG spa — sostiene questo ricco calendario di eventi che accompagneranno la Città e i sobborghi al Natale. Manifestiamo così la nostra presenza sul territorio e la nostra vicinanza ai cittadini. Le società del gruppo, infatti, erogano servizi essenziali per la comunità – dall’acqua al gas e all’energia elettrica, dai rifiuti ai trasporti urbani – nell’ottica di migliorare l’ambiente nel quale viviamo attraverso un utilizzo migliore delle risorse. Vogliamo dare il nostro contributo a creare una città più dinamica e accogliente, il linea con la nostra filosofia: responsabilità sociale in azione».