Pubblicità

Richard Thaler: le “ragioni” di un Nobel per l’Economia

Martedì 12 dicembre si terrà ad Alessandria l’incontro “Richard Thaler: le “ragioni” di un Nobel per l’Economia”. L’evento si terrà presso la sala conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, in Piazza della Libertà 28, dalle 10 alle 13.

Il programma prevede i saluti del Presidente della Fondazione CRAL, Pier Angelo Taverna, l’introduzione del Direttore del DiGSPES, Salvatore Rizzello e le relazioni di Margherita Benzi (Digspes, UPO), Valeria Faralla (Digspes, UPO), Alessandro Innocenti (Università di Siena), Marco Novarese (Digspes, UPO), Ferruccio Ponzano (Digspes, UPO), Pietro Terna (Università di Torino, professore in pensione). Le conclusioni saranno di Massimo Egidi, dell’Università Luiss “Guido Carli”, Roma.

«L’assegnazione da parte della Royal Swedish Academy of Sciences del Premio Nobel 2017 per l’economia a Richard Thaler, dell’Univesità di Chicago — commenta il direttore del DiGSPES, professor Salvatore Rizzello — è motivo di soddisfazione per il Dipartimento di Giurisprudenza e scienze politiche, economiche e sociali dell’Università del Piemonte Orientale, al cui interno opera un nutrito gruppo di studiosi che da anni svolge attività di ricerca in piena sintonia con le idee innovative proposte da Thaler e da precedenti premi Nobel quali F. von Hayek, H. Simon, D. Kahneman e Vernon Smith

Le motivazione del premio sono che Thaler “ha inserito ipotesi psicologicamente realistiche nelle analisi del processo decisionale. Esplorando le conseguenze di una razionalità limitata, preferenze sociali e carenza di self-control egli ha dimostrato come i tratti umani sistematicamente influenzino sia le decisioni individuali che gli esiti del mercato”. Questo percorso innovativo ha importanti ricadute nella comprensione dei processi decisionali in molti ambiti economico-finanziari, ma anche giuridici e amministrativi, che saranno illustrati ai partecipanti con un approccio divulgativo.

Pubblicità