Campagna di sensibilizzazione contro l’utilizzo dei botti promossa dall’assessorato comunale al Welfare Animale del Comune di Alessandria

L’assessorato al Welfare Animale del Comune di Alessandria promuove la campagna di sensibilizzazione contro l’utilizzo dei botti in occasione delle prossime festività.

La campagna si basa su quanto disposto dal Regolamento Comunale per la Tutela e il Benessere degli Animali dell’Ente che, all’art. 9 – c. 27, espressamente vieta «l’accensione e il lancio di fuochi d’artificio, lo sparo di petardi, lo scoppio di mortaretti, razzi ed altri artifici pirotecnici dal 24 dicembre al 6 gennaio e il martedì grasso di Carnevale di ogni anno».

Come ulteriore sottolineatura l’assessore Barosini, ha inoltrato una nota ufficiale ai Dirigenti delle Scuole di ogni ordine e grado della Città di Alessandria, agli Insegnanti e alle Famiglie degli studenti alessandrini.

“Come Assessorato alla Tutela Animali, in occasione delle prossime festività natalizie, vogliamo proporre un momento di riflessione per sensibilizzare i ragazzi, le loro famiglie e tutti i cittadini sull’utilizzo di petardi e botti che, purtroppo, sono una tradizione” delle Feste – ha commentato l’assessore Barosini – Ho personalmente scritto ai Dirigenti scolastici, agli insegnanti ed alle famiglie degli studenti perché ci aiutino a diffondere questo importante messaggio: festeggiare certo, ma con senso civico e responsabilità collettiva, evitando di utilizzare materiali pericolosi e mettere in atto azioni che compromettano la salute di persone e animali. Secondo una stima i più piccoli, in particolare maschi, sono circa un terzo dei feriti; i petardi inesplosi sono i più pericolosi:i bambini, inconsapevoli dei pericoli, quando li raccolgono da terra, corrono gravi rischi per la loro sicurezza. Allo stesso modo anche i nostri amici animali meritano rispetto e tutela: gli effetti dei botti su di loro sono deleteri: impauriti, scappano e talvolta i risultati sono davvero nefasti. Siamo certi che la scuola in primis sosterrà la nostra campagna con gli strumenti che le sono propri e grazie al rapporto diretto con le famiglie, darà più valore all’attività di prevenzione per sensibilizzare i giovani sui rischi connessi all’uso di questi materiali. Abbiamo predisposto una locandina invitando gli istituti scolastici ad affiggerla nelle proprie bacheche. La stessa con il contributo dei volontari delle associazioni verrà distribuita in locali e ritrovi pubblici. Una campagna a “tappeto”, dunque, per cercare di contribuire a diffondere la cultura del rispetto e della tutela degli animali e dell’ambiente, anche nei momenti di festa, dove è giusto divertirsi, ma con coscienza”.