Pubblicità

Il comparto dell’animazione, la TV dei Ragazzi: il futuro del settore in Piemonte⁩

A chiusura di un anno significativo per l’animazione piemontese sono diverse le novità riguardanti il settore presentate quest’oggi da Regione Piemonte, Film Commission Torino Piemonte e FIP Film Investimenti Piemonte.”Lo sviluppo del settore dell’animazione è uno degli assi strategici su cui stiamo lavorando, in ambito culturale, con l’obiettivo di fare del Piemonte un territorio di riferimento a livello nazionale, e non solo. Un’attività a suo modo eccezionale, perché, come Assessorato alla cultura, ci occupiamo di aziende Creative.” L’assessore alla cultura della Regione Piemonte Antonella Parigi evidenzia così “l’impegno su più fronti, in sinergia con tutti gli operatori della filiera: da quello dell’industry, per cui è in dirittura d’arrivo un accordo con Rai per l’attivazione di un fondo di garanzia per le imprese del settore, a quello culturale, per il quale prosegue la collaborazione con Rai Com per Cartoons on the Bay, a quello della formazione, con il Csc”.

È confermata infatti la collaborazione con Rai Com per la 22° edizione di Cartoons On The Bay, prevista dal 12 al 14 aprile 2018 e che, dopo il fortunato esordio di aprile 2017, porterà nuovamente a Torino il festival internazionale dell’animazione cross-mediale e della tv dei ragazzi diretto da Roberto Genovesi. Confermata anche la location, il Museo Nazionale del Risorgimento: qui sarà allestita un’area Industry, a fianco di un ricco programma di proiezioni gratuite per scuole e famiglie presso il Cinema Ambrosio. 

Il Presidente di Rai Com Roberto Nepote aggiunge che “siamo molto soddisfatti di poter nuovamente avere al nostro fianco la Regione Piemonte, insieme a FCTP e FIP: dal 12 al 14 aprile Torino diventerà la capitale dell’animazione e Cartoons potrà ricoprire il suo prestigioso ruolo di laboratorio attento all’evoluzione tecnologica, stilistica e tematica e offrire un momento di confronto, anche generazionale. Non mancheranno le novità, tra cui una mostra dedicata al ricordo della promulgazione delle leggi razziali fasciste del 1938, che raccoglierà opere originali e inedite di grandi autori e maestri dell’animazione e del fumetto: l’esposizione – che si terrà presso il Museo del carcere Le Nuove – nasce da un’idea del Direttore Editoriale del Festival Roberto Genovesi che ha raccolto l’adesione di tantissimi rappresentanti del mondo dei fumetti e del cinema di animazione. Per quanto riguarda il programma siamo ancora in fase di definizione e sarà il Direttore Editoriale a rendere note le novità del 2018”. 

Si rafforza, inoltre, l’attività di Rai Ragazzi, che coordina adesso sia la linea di produzione di cartoni animati, collaborando spesso con l’industria audiovisiva del territorio, sia la produzione di programmi per bambini e ragazzi, curata dalla vice direttrice Mussi Bollini, che ha sede presso il Centro di produzione Rai di Torino.

“Per quanto riguarda l’animazione, i talenti creativi e le produzioni di Torino e del Piemonte sono un partner essenziale per Rai Ragazzi e una realtà di eccellenza a livello europeo. Cartoni animati frutto della collaborazione tra Rai e imprese locali sono oggi visti da bambini e ragazzi in tutto in mondo, oltre ad essere punti di forza della programmazione di Rai Yoyo e Rai Gulp” segnala Luca Milano, direttore di Rai Ragazzi. “All’animazione si aggiunge tutta l’attività produttiva presso il Centro Rai di Torino, che sta vivendo una fase di grande rilancio con la conferma di titoli classici e l’avvio di nuovi programmi originali. Un elemento comune è l’innovazione, editoriale e tecnologica, che vede il comparto produttivo regionale sempre più all’avanguardia.”

Elementi che fanno sempre più di Torino e del Piemonte un punto di riferimento nazionale per quanto riguarda il settore dell’animazione. Una vocazione che Regione Piemonte, FCTP e FIP sono impegnati a rafforzare: per questo è stato definito e verrà attivato nel primo semestre 2018 un fondo di garanzia che, attraverso Finpiemonte, sosterrà le locali imprese del comparto, consentendo loro di ottenere le fideiussioni necessarie a formalizzare gli accordi di coproduzione e di pre acquisto con Rai. Potranno beneficiarne le PMI piemontesi e/o le società che insedieranno la produzione in Piemonte e che presentano già in fase di domanda un accordo di finanziamento con la società RAI.

“Finpiemonte, intervenendo con le proprie risorse a sostegno delle imprese culturali piemontesi che operano nel settore del cinema di animazione, per favorire lo sviluppo di una filiera produttiva completa in questo ambito, conferma il proprio ruolo attivo nel processo di crescita diversificata dell’economia regionale” ha affermato il Prof. Stefano Ambrosini, Presidente di Finpiemonte.

“La strategia messa in atto da FCTP e FIP si propone di costruire un profilo sempre più industriale per il settore dell’animazione piemontese, da sempre storicamente votato all’eccellenza. Così commenta Paolo Tenna, AD di Fip e consigliere di amministrazione di FCTP, sottolineando che “il fondo di garanzia sarà un’innovativa risposta alle nuove tendenze di mercato che la nuova legge cinema ha posto come basi per il futuro del comparto. L’insieme di azioni e strumenti messi in atto in questi mesi, a cominciare dalla vetrina internazionale offerta da Cartoons on the Bay, consentiranno inoltre a nuovi autori e a nuove società piemontesi di concretizzare indispensabili occasioni di networking e crescita”. 

A completamento dell’insieme di azioni attivate negli ultimi mesi, il quartier generale di FCTP – inaugurato nel 2008 per mettere a disposizione delle società di produzione uno spazio attrezzato di quasi 10.000 metri quadrati di uffici, spazi per incontri, casting, conferenze – ospiterà dal gennaio prossimo la sede della Scuola Nazionale di Cinema – Scuola di Animazione (Centro Sperimentale di Cinematografia), confermando l’intenzione di trasformare la sede di via Cagliari in un incubatore di start up per il settore di riferimento.

“CSC Animazione si trasferisce in via Cagliari 42, a Torino, accanto a Film Commission Torino Piemonte con l’intento di rafforzare la crescente sinergia tra formazione e produzione di animazione e nel contempo, consolidare la collaborazione con le altre istituzioni che si occupano di cinema in Piemonte.” Così commenta Sergio Toffetti il trasferimento della sede presso FCTP, e aggiunge che “ Il nuovo anno accademico inaugurerà il prossimo 5 febbraio nella nuova sede, ancora più ampia e funzionale e sotto i migliori auspici: appena qualche giorno fa, l’8 dicembre, infatti, Merlot, film di diploma di Marta Gennari e Giulia Martinelli prodotto dal CSC Animazione di Torino, dopo una notevole carriera di premi ai maggiori festival internazionali, ha vinto la prova più importante: il riconoscimento “Best European Student Film” agli “Emile”, European Animation Awards; il premio che l’industria dell’animazione attribuisce alle migliori produzioni europee. Un grande risultato per le autrici, per la scuola di animazione del CSC e per la Regione Piemonte che, sin dal 2001, ci sostiene e ci promuove”.

L’odierna giornata di presentazioni dedicata all’animazione si concluderà con il consolidato appuntamento mensile dell’Aperitoon, momento di networking per gli operatori del settore ideato a condotto da Emiliano Fasano, a partire dalle ore 20.00 al Locale Blah Blah.

Pubblicità