Il Natale nelle case di riposo Il Gabbiano

Per la cooperativa sociale Il Gabbiano, le feste natalizie nelle case di riposo in provincia di Alessandria hanno il gusto del “pranzo in famiglia”: ospiti con figli e nipoti, oss, personale con loro famigliari, tutti insieme si ritrovano a tavola per un caloroso momento di festa. I festeggiamenti hanno preso il via dalla Casa di Riposo De Martini a Lu, alla presenza del sindaco Michele Filippo Fontefrancesco. La festa è stata allietata dalla fisarmonica di Angelo, giunto da alcuni mesi con la sua signora nella bella struttura per anziani.

Ci sono tante storie all’interno di un luogo come questo dove abita la memoria storica del territorio: il signor Angelo ha coltivato la passione per la musica fin da ragazzo. Per molto tempo l’ha accarezzata per poi dedicarsi alla sua attività di imprenditore nel settore calzaturiero. Quando è giunto alla De Martini la sua fisarmonica è rimasta nella precedente casa ma i racconti, l’intrattenersi con gli artisti che hanno fatto trascorrere bei pomeriggi di festa durante l’autunno, hanno fatto riemergere il vecchio amore e così i figli hanno riportato la fisarmonica tra le braccia di Angelo che anche nel nuovo anno continuerà a regalare agli altri ospiti bei ricordi di un tempo trascorso a volteggiare sui balli a palchetto o nei locali, che fino ad un certo punto, erano importanti luoghi di ritrovo anche nel nostro Monferrato.

Tra un brindisi e l’altro, il passaggio di Babbo Natale assistito da molti bambini nella consegna dei doni, anche un simpatico momento di festa per gli splendidi 89 anni di Natalina Demartini. La festa è proseguita alla casa di riposo di Frugarolo dove c’era un motivo in più di allegria: sono appena finiti i lavori di ristrutturazione a cura del Cissaca e nel nuovo anno si terrà l’inaugurazione. Infine il grande pranzo in famiglia al Pio Istituto Brizio di Sale, una gran festa con oltre duecento commensali: gli ottanta nonnini hanno così potuto trascorrere il Natale esattamente come a casa loro, con lo stesso affetto solo il tavolo era più grande. Tanta allegria anche grazie alla presenza di un ospite speciale, il giornalista e showman Massimo Brusasco, che ha divertito e coinvolto tutti. Durante le festività si continua: la direzione con l’equipe benessere non mancherà di offrire intrattenimento, giochi, musica, nonché il cineforum che sempre appassiona residenti e ospiti.