Pubblicità

Luca Olivieri: “La Novese deve tornare al suo posto in campionati dove è sempre stata”

Luca Olivieri, calciatore di Novi Ligure classe 1990, è il capitano della Novese, formazione in cui ha iniziato a giocare all’età di 6 anni passando dal settore giovanile alla prima squadra. Dopo qualche anno in categorie minori Olivieri è tornato quest’anno alla Novese dopo che la squadra era stata rifondata in seguito al fallimento. “Quest’anno – ci racconta Olivieri – mi sono sentito un po’ in dovere, nonostante avessi già preso accordi con la Gaviese, di dare una mano a questa società, la società della mia città, e nel mio piccolo alle persone che tutta Novi dovrebbe ringraziare (Monica Canepa, presidente Frattoni, Massimo Schenardi e a seguire tutti), che non poteva morire dopo uno scudetto vinto e quasi cento anni di storia. Così ho fatto questa scelta. Siamo una squadra fatta da ottimi calciatori e un grande gruppo. Sono contento di tutti i miei compagni, dirigenti e Mister, che era abituato ad allenare e giocare in ben altre categorie”.

Ad oggi Olivieri ha collezionato 101 presenze con la maglia della sua città.

“Non mi aspettavo un campionato così competitivo e divertente – afferma Olivieri parlando di questa stagione – con delle ottime squadre. Le nostre aspettative penso siano note a tutti: la Novese deve tornare al suo posto in campionati dove è sempre stata”.

Luca, però, non si accontenta dei suoi risultati. “I miei obbiettivi – continua il calciatore – sono sempre quelli di migliorare perchè non sono mai soddisfatto di quello che do o la squadra in cui gioco da, forse è un difetto, ma se non hai fame in questi campionati non vinci”.

Olivieri fin da piccolo ha un sogno. “Sarò a disposizione della Novese finché vorranno e finchè le mie qualità e il mio lavoro me lo concederanno. Il mio sogno forse lo sto vivendo ora con tanti bimbi che, magari, ti prendono da esempio e si legano un po’ di più alla maglia o qualcuno che è tornato alla base dei miei compagni dopo averglielo chiesto e non ha seguito solo categorie o soldi. Anche poter contribuire come capitano l anno del centenario non sarebbe male dato che era un sogno che ho sempre avuto da piccolino”.

L.S.

Pubblicità