Un incontro in Sala Giunta in Alessandria per illustrare il nuovo Bando di assegnazione in locazione degli alloggi di edilizia sociale

Ieri mattina, lunedì 15 gennaio, si è tenuto nella Sala Giunta del Palazzo Comunale di Alessandria un incontro finalizzato a presentare il nuovo Bando di concorso n. 3/2017 per l’assegnazione degli alloggi di edilizia sociale nel Comune di Alessandria, così come definito dalla Deliberazione della Giunta Comunale n. 328 del 14 dicembre 2017.

All’incontro — promosso dall’Assessore Comunale con le deleghe ai Servizi alla Persona e Politiche Sociali, Disability Manager, Decoro Urbano, Rapporti con CISSACA e ATC di Alessandria, d’intesa con la Direzione Comunale competente — sono stati invitati i rappresentanti istituzionali del CISSACA,  dell’A.T.C.-Agenzia Territoriale per la Casa del Piemonte Sud, dei Sindacati C.G.I.L., C.I.S.L. e U.I.L. di Alessandria, del S.I.C.E.T., del S.U.N.I.A., dello U.N.I.A.T. nonché i componenti della Commissione Comunale per le emergenze abitative.

«L’incontro di ieri in Sala Giunta — ha dichiarato l’Assessore Comunale ai Servizi alla Persona e Politiche Sociali, Disability Manager, Decoro Urbano, Rapporti con CISSACA e ATC di Alessandriaè stato molto utile per definire con i rappresentanti dei diversi Soggetti istituzionali presenti la migliore strategia non solo per informare in modo opportuno e tempestivo la cittadinanza, ma anche per sottolineare l’importanza della collaborazione sinergica degli stessi Sindacati per la compilazione delle domande  da parte dei loro assistiti.

Inoltre — ha sottolineato ancora l’Assessore — ho avuto modo di precisare che, come Giunta Comunale, si è deciso che non verrà richiesto il pagamento  dei diritti di segreteria per le attestazioni prodotte dai Tecnici Comunali circa le condizioni di alloggio scadente, sovraffollato e con presenza di barriere architettoniche: attestazioni indicate dal Bando ai fini dell’attribuzione del punteggio.

Si tratta di un piccolo, ma preciso segnale che questa Amministrazione Comunale intende dare per sollevare i cittadini richiedenti da un ulteriore costo e per sostenere, anche in questo modo, la ripresa complessiva della comunità alessandrina, a partire dalla definizione di politiche sociali efficaci e dall’erogazione di servizi alla persona qualificati e puntuali, con un’attenzione speciale a chi è maggiormente in difficoltà».

Le peculiarità del nuovo Bando di concorso n. 3/2017 possono essere meglio colte analizzando il testo completo del Bando, ma sinteticamente possono essere riassunte nei seguenti punti evidenziati sia dai Tecnici comunali che dai rappresentanti dell’A.T.C. del Piemonte Sud presenti all’incontro:

▪ potranno partecipare tutti i cittadini che siano residenti o prestino attività lavorativa da almeno 5 anni in uno dei comuni compresi nell’Ambito Territoriale n. 48 (Alessandria, Bergamasco, Borgoratto Alessandrino, Bosco Marengo, Carentino, Casalcermelli, Castellazzo Bormida, Castelletto Monferrato, Castelspina, Cuccaro Monferrato, Felizzano, Frascaro, Frugarolo, Fubine, Gamalero, Lu Monferrato, Masio, Montecastello, Oviglio, Pietramarazzi, Piovera, Predosa, Quattordio, Quargnento, Rivarone, Sezzadio, Solero) e che siano in possesso dei requisiti, come previsto dall’art. 3 della L.R. 3/2010;

▪ sarà possibile presentare la domanda dal 1° febbraio al 14 marzo 2018, previo appuntamento, all’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Alessandria;

▪ le domande di partecipazione al Bando devono essere compilate esclusivamente sui moduli predisposti e in distribuzione gratuita presso l’ufficio U.R.P del Comune di Alessandria (Piazza della Libertà n. 1) oppure scaricabile dai siti www.atc.alessandria.it e www.comune.alessandria.it (al link www.comune.alessandria.it/servizi/casa-e-politichesociali/sportello-casa)

▪ il 20% degli alloggi sarà prioritariamente assegnato a “Nuclei monogenitoriali con prole”;

▪ la domanda dovrà essere corredata dei seguenti documenti: copia di valido documento di identità personale e per i cittadini non appartenenti all’U.E. copia del permesso di soggiorno o della carta di soggiorno in corso di validità; attestazione ISEE  (Indicatore della situazione economica equivalente) in corso di validità;

▪ i lavoratori emigrati all’estero potranno concorrere per un solo ambito territoriale da indicare in una dichiarazione raccolta dalla Rappresentanza Consolare che rilascerà un certificato da allegare alla domanda. La domanda dovrà pervenire entro il 16 aprile 2018;

▪ l’istruttoria delle domande sarà effettuata dagli uffici dell’A.T.C.del Piemonte Sud – sede di Alessandria che provvederà ad effettuare controlli a campione sulle autocertificazioni prodotte in domanda. Sarà successivamente redatta una graduatoria delle domande in base alla quale il Comune effettuerà l’assegnazione degli alloggi.