Il più giovane direttore delle vendite al mondo è un alessandrino di 20 anni: Alberto Frisoni

Il più giovane direttore delle vendite al mondo è un alessandrino di 20 anni: Alberto Frisoni.

“Mi sono diplomato – ci racconta Frisoni – in Perito Agrario all’istituto Vincenzo Luparia di San Martino di Rosignano Monferrato. Mi piaceva molto il marketing e ho sempre pensato di aprire un’azienda. Sei mesi prima di diplomarmi ho incontrato un mio carissimo amico che aveva appena conosciuto un nuovo progetto e ha voluto farmelo vedere perché secondo lui era una cosa che in Italia poteva funzionare. Fin da piccolo non ho mai voluto avere una vita preconfezionata perché si deve sempre fare qualcosa che ti appassiona veramente”.

Il progetto che Alberto porta avanti riguarda il settore dell’e-commerce e per prepararsi ha dovuto seguire corsi di formazione di circa tre mesi. “Mi piace definirmi – ci spiega – come un imprenditore digitale perché opero solo online”.

“Mentre mi formavo – prosegue Frisoni -, capivo sempre di più che non volevo fare l’agricoltore. Nel giro di qualche mese ho deciso di mollare tutto e lanciarmi nel mondo dell’e-commerce. Ho iniziato il progetto, che mi è piaciuto perché davamo un servizio basato sul risparmio delle persone. All’inizio non eravamo molto soddisfatti perché sembrava che la cosa non prendesse piedi, ma noi ci credevamo. Nel 2017 abbiamo allargato il nostro progetto all’estero e, dato che l’azienda americana si è accorta di quello che stavamo costruendo, il 20 maggio sono stato nominato direttore delle vendite della multinazionale”. Una qualifica che lo ha fatto entrare nei record perché è l’unico al mondo ad essere nominato direttore delle vendite di una multinazionale già a 19 anni.

I due giovani, assistiti dal vice presidente italiano di Dubli, hanno aperto in Italia un sito di e-commerce, con oltre 12000 brand all’interno, che offre ai propri clienti un cashback dal 4 al 34%. Inoltre, hanno aggiunto al sito una carta di credito prepagata con il 4% di cashback su tutti gli acquisti. Questa carta di credito verrà presentata a breve a Dubai.

“È un lavoro che mi impegna molto – conclude Frisoni – e mi piacerebbe poter passare del tempo in più con la mia famiglia però sono contento di avere ottenuto questi risultati perché posso essere un esempio per i giovani”.

L.S.