Grand Prix Bordino – 3° Concorso scolastico

Per il terzo anno consecutivo il ‘Veteran Car Club Bordino’ coinvolgerà gli studenti degli istituti scolastici della Provincia di Alessandria con il concorso ‘Il Bordino e la scuola’ per diffondere la cultura del motorismo storico.

L’iniziativa che a pieno diritto si inserisce nel programma degli eventi che l’Amministrazione Comunale intende realizzare in occasione dei festeggiamenti degli 850° anni della Città di Alessandria, vuole di fatto essere un momento di accompagnamento e riflessione in vista del “Gran Prix Bordino” che si svolgerà dal 25 al 27 maggio ad Alessandria.

Per divulgare la storia dell’evento e darne maggiore rilevanza è nato il concorso rivolto agli studenti con l’obiettivo di coinvolgerli ed appassionarli alla cultura del motorismo storico.

Il concorso sarà articolato in ambiti tematici diversi a seconda dell’ordine della scuola partecipante; gli studenti potranno cimentarsi in lavori di gruppo o singoli, attenendosi ai seguenti temi:

scuole Elementari: concorso di disegno per la rappresentazione di gare automobilistiche o manifesti di auto d’epoca;

scuole medie: analisi sulla sicurezza della circolazione stradale urbana ed extra-urbana, rispetto al codice della strada, ricerca storica sulla evoluzione del costume in ambito sportivo;

scuole superiori: tesi sulla valutazione degli aspetti inquinanti dovuti alla circolazione stradale e analisi del progresso dei materiali impiegati per la costruzione dei veicoli, sia dal punto di vista tecnico che estetico. Per gli istituti ad indirizzo umanistico viene proposta, inoltre, una ricerca sul rapporto fra Alessandria ed il ‘Circuito Bordino’, volta a scoprire personaggi e/o fatti di cronaca dell’epoca.

I lavori dovranno essere inviati al ‘Veteran Car Club Bordino’( via Vinzaglio, 20 – 15121 Alessandria) tramite posta raccomandata oppure all’indirizzo info@pbordino.com entro e non oltre il 15 maggio 2018; è possibile, inoltre, consegnarli presso la segreteria del club tutti i giovedì dalle 17 alle 19 o oppure dopo le 21.

I lavori saranno esaminati da una commissione formata da:

− 2 rappresentanti del personale docente esterni alle scuole partecipanti

− 2 rappresentanti delle autorità del Comune di Alessandria

− 2 rappresentanti del direttivo del Club Bordino.

Gli elaborati risultati vincitori saranno premiati con premi in denaro che saranno offerti dagli sponsor della manifestazione.

Siamo particolarmente lieti di sostenere questa iniziativa rivolta agli studenti delle scuole primarie e secondarie di I e II grado del nostro territorio – ha commentato l’assessore ai Servizi Educativi e scolastici del Comune di Alessandria -. Quando si pensa al mondo dei motori spesso si pensa solo alla competizione ed alla velocità, senza fermarci a riflettere sulla storia, sul costume, sull’impatto che l’introduzione dell’automobile e la sua trasformazione da bene di lusso a strumento di uso comune ha avuto sulla nostra società. Ritengo questo concorso rivolto agli studenti della Provincia, particolarmente utile ed efficace per approfondire temi che, talora rimangono fuori dai programmi curricolari, ma che sono estremamente utili per comprendere e conoscere un pezzo di storia del nostro tempo”.

Da anni il Veteran Car Club Bordino si adopera per diffondere la cultura del motorismo storico con eventi in grado di richiamare tanti appassionati, ma anche semplici curiosi – ha continuato l’assessore alle Manifestazioni ed Eventi del Comune di Alessandria -. Si tratta di una manifestazione importante che fa parlare di Alessandria, non solo all’interno dei suoi confini, ma in un ambito più ampio per la portata culturale e sportiva degli eventi che il club organizza da anni. Alessandria ha svolto in passato un ruolo da protagonista nell’ambito delle competizioni automobilistiche, ospitando alcune delle più prestigiose corse su strada. Un concorso per far riflettere e lavorare i giovani sull’argomento, non può che essere estremamente significativo e costruttivo per il recupero della nostra memoria storica ”.

Il Veteran Car Club Pietro Bordino vuole andare oltre la semplice competizione motoristica, ma mira a diffondere la cultura del motorismo storico coinvolgendo tutti gli attori del territorio – ha commentato Antonio Traversa, presidente del Club -. Gli eventi che organizziamo mettono in evidenza oltre alle automobili, anche gli aspetti turistici, enogastronomici e culturali del territorio; proprio da queste premesse nasce l’idea di rivolgersi alle scuole alle quali proponiamo, durante il periodo antecedente l’evento, anche incontri  con i membri del nostro Club, per discutere temi e progetti concernenti la tematica automobilistica per aiutarli a comprendere la storia dell’auto e della sua evoluzione negli anni, riflettendo anche sugli aspetti della sicurezza, della comodità e del basso impatto ambientale raggiunto”.