Madre Clelia Merloni presto beata

Le Apostole del Sacro Cuore di Gesù sono in festa perché la loro fondatrice, Madre Clelia Merloni, sarà presto beata.

“Il 26 gennaio scorso – ci spiega Don Fabrizio Casazza, cancelliere della Diocesi di Alessandria – papa Francesco ha autorizzato la Congregazione per le cause dei santi (il dicastero della Santa Sede che si occupa delle beatificazioni e delle canonizzazioni, presieduto venti anni fa dal compianto cardinale frugarolese Alberto Bovone) a promulgare il decreto che riconosce il miracolo, attribuito all’intercessione della Venerabile Madre Clelia Merloni, Fondatrice dell’Istituto delle Apostole del Sacro Cuore di Gesù, nata il 10 marzo 1861 e morta il 21 novembre 1930. Si aprono quindi le porte alla beatificazione, che sarà celebrata a Roma in data non ancora definita”.

Madre Clelia Merloni era nata a Forlì. Quando aveva tre anni la madre morì e, per esigenze di lavoro del padre, a quattro anni lasciò Forlì. Nel 1894, a 33 anni, dopo diverse esperienze in altri Istituti religiosi assieme a due compagne Clelia fondò a Viareggio le Apostole del Sacro Cuore di Gesù, una nuova congregazione femminile per l’assistenza ai fanciulli, ai bisognosi e agli emigranti.

Attualmente l’Istituto è presente in 14 Nazioni, con 1200 membri e si dedica alle opere educative, assistenziali e pastorali. In Alessandria le Apostole del Sacro Cuore di Gesù si trovano in Via Savonarola e si occupano di accogliere i parenti dei degenti negli ospedali cittadini.

L.S.