Pubblicità

Rinnovo accordi territoriali per il Comune di Alessandria. Riunione operativa per la definizione dell’accordo

Si è svolto questa mattina un incontro fra l’assessore alle Politiche Abitative, l’assessore al Bilancio dell’Ente ed i rappresentanti delle associazioni di Inquilini e Proprietari, attive sul territorio comunale per un confronto attivo sul rinnovo degli accordi territoriali per il Comune di Alessandria.

All’incontro erano presente, inoltre, il dirigente comunale del servizio Politiche Abitative ed i funzionari del settore Tributi.

Nel corso dell’anno 2017 erano già state avviate delle trattative per l’aggiornamento degli accordi attualmente in essere, sottoscritti nell’anno 2015, a seguito della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale

(n. 62, 15 marzo 2017) del Decreto del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti contenete i criteri generali per la realizzazione degli accordi (da definire in sede locale) per la stipula di contratti di locazione ad uso abitativo a canone concordato, per la stipula dei contratti di locazione transitori e per i contratti per studenti universitari.

Il nuovo accordo territoriale alla luce delle novità previste dalla normativa, prevederà due innovazioni:

– estensione del beneficio previsto dalla Legge di Stabilità 2016 dell’abbattimento del 25% dell’aliquota ordinaria (10.6 per mille) anche per i contratti di natura transitoria. Questi contratti sono stipulati per soddisfare particolari esigenze dei proprietari o dei conduttori con particolare riferimento a quelle derivanti da mobilità lavorative e connesse allo studio, all’apprendistato e alla formazione professionale.

– le comunicazioni che devono essere inviate al Comune e con le quali i contribuenti informano di trovarsi nelle condizioni di poter usufruire del beneficio fiscale, devono essere preventivamente verificate da almeno una organizzazione firmataria dell’accordo.

Vogliamo proseguire su questa strada per portare avanti un discorso di assistenza alle politiche dell’abitare, già in essere in questo Comune, con elementi migliorativi funzionali ad agevolare altre categorie di utenti – ha commentato l’assessore alle Politiche Abitative dell’Ente – . Sicuramente questo confronto sarà utile per addivenire al migliore degli accordi possibili e per questa ragione, invito tutti ad avere la sensibilità giusta per approcciarsi al tema al fine di giungere alla soluzione più conveniente per la Città e per i cittadini che devono fruire di questo strumento”.

Questo tipo di contratti incide pesantemente sul Bilancio della Città di Alessandria perché l’abbattimento dell’IMU e le agevolazioni IRPEF determinano un minor gettito per le casse dell’Amministrazione – ha concluso l’assessore al Bilancio -. Tuttavia si tratta di un impegno che ci assumiamo volentieri, nell’ottica di un investimento per il rilancio della nostra Città su cui tutti dobbiamo puntare. Come assessore con la delega anche alle Pari Opportunità auspico che le maglie dell’accordo vengano allargate anche alle associazioni Onlus per le quali possono essere previsti accordi integrativi. Per esempio, recentemente un alloggio è stato locato all’associazione MEDEA e sarebbe auspicabile che anche chi si occupa di dare rifugio alle donne vittime di violenza potesse beneficiare di queste agevolazioni”.

Pubblicità