Al via Adotta uno Scrittore: 26 autori nelle scuole per raccontare le sfumature della contemporaneità

Un percorso didattico che si diffonde, da quindici anni, tra i ragazzi degli istituti secondari per cogliere le sfumature della contemporaneità e raccontarle con parole sempre nuove. Dopo il successo della passata edizione con la novità dell’allargamento alle scuole elementari e medie, prende il via la XVI edizione di Adotta uno scrittore, l’iniziativa del Salone Internazionale del Libro che, grazie al sostegno dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte e in accordo con l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte – Direzione Generale Regionale, porta gli scrittori contemporanei nei luoghi di formazione piemontesi.

Un’iniziativa riconosciuta in Italia come uno dei più originali ed efficaci progetti di promozione della lettura e della scrittura fra i giovani: in 15 anni sono state complessivamente 314 le adozioni, che hanno coinvolto 9.750 ragazzi, 4 case di reclusione, un ospedale e permesso a 128.000 studenti di entrare gratuitamente al Salone Internazionale del Libro.

Per la XVI edizione di Adotta uno scrittore, con cui il 31° Salone del Libro di Torino – in programma dal 10 al 14 maggio – entra nel corso del 2018, sono coinvolti 26 luoghi di formazione: 13 istituti superiori, 3 scuole medie, 3 scuole elementari, 4 strutture di detenzione penale, un centro per l’istruzione per adulti e una struttura ospedaliera che apriranno le porte a 26 autori, protagonisti di un percorso in quattro incontri ciascuno (3 in classe e uno conclusivo in programma lunedì 14 maggio, durante il Salone) fino alla fine dell’anno scolastico, sviluppando un rapporto continuativo e costruttivo con gli studenti coinvolti.

L’iniziativa, che mette a disposizione anche 10.000 biglietti gratuiti che consentiranno ai ragazzi degli Istituti secondari di primo e secondo grado del Piemonte di entrare al Salone del Libro, è resa possibile grazie all’Associazione delle 12 Fondazioni di origine bancaria del Piemonte, che riunisce le Fondazioni Cassa di Risparmio di Torino, Alessandria; Asti; Biella; Bra; Cuneo; Fossano; Saluzzo; Savigliano; Tortona; Vercelli e la Compagnia di San Paolo.

Adotta uno scrittore – afferma il Presidente dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte Giovanni Quagliafa crescere nuovi semi di cultura, sapere, dialogo e bellezza non solo nelle scuole, ma anche in alcuni luoghi-simbolo di fragilità e marginalità, come le carceri e gli ospedali, perché il valore e il piacere della lettura possano coinvolgere anche chi è in difficoltà. L’Associazione delle 12 Fondazioni di Origine Bancaria del Piemonte è da sempre al fianco di questo progetto, oggi più che mai utile, vivo e capace di sperimentare con successo, anche a livello nazionale, nuove formule per promuovere il confronto costruttivo delle idee”.

Nicola Lagioia, Direttore del Salone Internazionale del Libro, commenta: “Adotta uno scrittore è una delle iniziative del Salone Internazionale del Libro di Torino di cui andiamo più orgogliosi. La scuola, prima di essere il posto in cui si formano i futuri cittadini, è il contesto in cui dei giovani esseri umani imparano a vivere e si preparano ad attraversare la linea d’ombra oltre la quale si diventa adulti. Portare le scrittrici e gli scrittori a contatto con gli studenti, portarli nelle scuole – nonché in luoghi di recupero sociale come le carceri – significa assolvere a un bellissimo dovere civico. Adotta uno Scrittore è uno dei più efficaci progetti di promozione della lettura concepiti per i giovani, siamo davvero felici di farlo partire bene anche quest’anno.

Per le scuole elementari: Pierdomenico Baccalario, firma de La Lettura del Corriere della Sera, dirige il circolo collaborativo di scrittori e artisti di Bookonatree a Londra; Francesca Brunetti, autrice di volumi di divulgazione scientifica, da oltre dieci anni lavora come bibliotecaria a Firenze; Andrea Valente, autore di produzioni letterarie, scritte e illustrate, cui affianca attività didattiche e di teatro.

Per le scuole medie inferiori: Nadia Terranova, scrittrice per adulti, ragazzi, per la radio e i giornali. Tra i libri che l’hanno consacrata alla letteratura per ragazzi, Casca il mondo (Mondadori) e Gli anni al contrario (Einaudi Stile Libero); Marco Magnone, docente alla Scuola Holden e recentemente impegnato nella stesura, assieme a Fabio Geda, della saga per ragazzi Berlin (Mondadori), giunta al quinto volume; Sofia Gallo, scrittrice “nomade” di libri per ragazzi, nati e pubblicati nei Paesi che di volta in volta ha visitato e da cui ha tratto ispirazione.

Oltre a loro, i tredici autori per le classi delle scuole superiori, coinvolti a dialogare coi ragazzi, confrontandosi liberamente con loro, parlando di libri, di scrittura ma anche di emozioni, di vita, saranno: Alessandro Barbero, scrittore, storico e Professore di Storia Medievale all’Università degli Studi del Piemonte Orientale di Vercelli; Iacopo Barison, candidato al Premio Strega 2015 con Bianca + Stalin (Tunué); Simona Binni, storyboard artist e illustratrice, Carlo Boccadoro, scrittore e musicologo, tra i più noti compositori italiani; Giuseppe Genna, autore di programmi televisivi e consulente editoriale de Il Saggiatore; Carlo Greppi, storico e scrittore di, tra gli altri, Non restare indietro (Feltrinelli 2016) e Bruciare la frontiera (Feltrinelli 2018); Francesca Manfredi, autrice di Un buon posto dove stare (La nave di Teseo), vincitore del Campiello Opera Prima 2017 e di 6Bianca, serie teatrale in sei episodi ideata da Stephen Amidon e realizzata dal Teatro Stabile di Torino nel 2015; Federica Manzon, autrice di Come si dice addio (Mondadori 2008), Di fama e di sventura (Mondadori 2011, finalista al Premio Campiello) e La nostalgia degli altri (Feltrinelli 2017); Giusi Marchetta, insegnante e scrittrice, ha vinto il Premio Calvino; Francesco Pacifico, scrittore di romanzi, raccolte di racconti e traduttore; Enrico Pandiani, autore della saga Les Italiens; Laura Pugno, scrittrice di romanzi e poesie, attualmente dirige l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid, Stefano Raimondi, poeta e critico letterario, tra i fondatori dell’Accademia del Silenzio; Roberto Tiraboschi, drammaturgo e sceneggiatore, ha scritto per diversi registi italiani, tra cui Liliana Cavani, Marco Pontecorvo, Silvio Soldini.

Due sono le novità dell’edizione 2018: l’allargamento del progetto all’Istituto Penale femminile per minorenni di Pontremoli (Ms), unico in Italia, che vede il coinvolgimento in prima persona del giornalista e fotografo Carlos Spottorno, e l’estensione all’Università degli Studi di TorinoDipartimento di Studi Umanistici, che ha adottato per tre appuntamenti seminariali la scrittrice Helena Janeczek, autrice di, tra gli altri, Cibo (Mondadori, 2002), Bloody Cow (Il Saggiatore) e Le rondini di Montecassino (Guanda, 2010). La ragazza con la Leica (Guanda, 2017) è il suo ultimo romanzo.

Viene poi confermato il lavoro degli scrittori in quattro istituti carcerari: l’Istituto Penale per i Minorenni «Ferrante Aporti» di Torino, la Casa di reclusione «Rodolfo Morandi» di Saluzzo, la Sezione femminile della Casa Circondariale «Lorusso e Cotugno» di Torino, con il coinvolgimento di: Maria Attanasio, autrice di poesie, saggi e romanzi, tra cui, Il falsario di Caltagirone (Sellerio 2007) e Il condominio di Via della Notte (Sellerio 2013); Christian Raimo, scrittore, traduttore e redattore di “minima&moralia”; Wu Ming 4, pseudonimo di Federico Guglielmi, scrittore del collettivo Wu Ming, come autore solista ha scritto Stella del Mattino (2008) e Piccolo Regno (2016); Carlos Spottorno, fotografo, coautore de La Crepa assieme al giornalista Guillermo Abril 8, vincitore del World Press Photo nel 2013 e nel 2015, contributor di El País Semanal.

I profili di tutti gli autori alla pagina del Bookblog del Salone.

10.000 ingressi gratuiti per gli studenti  degli istituti secondari di primo e secondo grado del Piemonte  Ogni classe avente diritto si vedrà assegnata automaticamente la gratuità sul 50% dei biglietti richiesti nel corso della procedura on line di prenotazione delle vista Per informazioni: 011 518 4268 int.901 – icardi.salinelibro@circololettori.it