Il Sindaco di Alessandria e l’Assessore all’Ambiente a Bruxelles per la cerimonia del Patto dei Sindaci 2018

Oggi, giovedì 22 febbraio, il Sindaco e l’assessore all’Ambiente del Comune di Alessandria hanno preso parte  alla «Cerimonia del Patto dei Sindaci 2018», a Bruxelles, nella sede del Parlamento Europeo.

L’appuntamento di oggi è incentrato sul tema «Da Parigi a Katowice: accelerare le transizioni verso città decarbonizzate e resilienti» e prevede interventi sui risultati dei Comuni firmatari della ‘Covenant of Major’ (nel decimo anno del Patto dei Sindaci), sul «futuro a basse emissioni» e sul lancio del premio «Capitale Europea dell’Innovazione 2018», oltre a tavole rotonde, incontri e sessioni di lavoro sui cambiamenti climatici, sulla mitigazione e l’adattamento ai cambianti climatici e sul concetto di «smart city» e di generale miglioramento della qualità della vita nei comuni.

«Partecipo a questa iniziativa con entusiasmo perché ritengo sia doveroso per un’Amministrazione Pubblica operare a favore di un’economia sostenibile e rispettosa dell’Ambiente –  ha sottolineato il Sindaco di Alessandria di concerto con l’assessore all’Ambiente -. Gli amministratori locali hanno l’obbligo di mettere in campo azioni efficaci, a lungo termine, con una visione che guarda al futuro, che preveda, già  da oggi, tutte le azioni necessarie per  affrontare i cambiamenti climatici in atto. La Città di Alessandria ha aderito, fin da subito, al Patto dei Sindaci nell’ottica di una condivisione su larga scala delle esperienze, per mettere in campo azioni responsabili volte a favorire lo sviluppo di una mobilità sostenibile, la riqualificazione energetica di edifici pubblici e privati e la sensibilizzazione dei cittadini in tema di consumi energetici. Le amministrazioni locali, in virtù della loro vicinanza ai cittadini, sono in una posizione ideale per affrontare le sfide in maniera comprensiva”.

Cos’é il Patto dei Sindaci?

Il Patto dei Sindaci (Convenant of Mayors) è un’iniziativa promossa dalla Commissione europea per coinvolgere attivamente le città europee nella strategia europea verso la sostenibilità energetica ed ambientale. L’iniziativa é stata lanciata dalla Commissione il 29 Gennaio 2008, nell’ambito della seconda edizione della Settimana europea dell’energia sostenibile (EUSEW 2008).

Il patto che riunisce 7.755 governi locali in 53 Paesi e rappresenta una popolazione di 252 milioni di abitanti fornisce alle amministrazioni locali l’opportunità di impegnarsi concretamente nella lotta al cambiamento climatico attraverso interventi che modernizzano la gestione amministrativa e influiscono direttamente sulla qualità della vita dei cittadini.

I firmatari rappresentano città di varie dimensioni, dai piccoli paesi alle maggiori aree metropolitane.

I nuovi obiettivi del progetto UE 2030, più complessi e articolati rispetto agli iniziali, comprendono la riduzione del 40% dei gas a effetto serra entro il 2030 e l’adozione di un «Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima» (Paesc) per indicare le azioni chiave da intraprendere e monitorare costantemente i progressi.