Temperature in picchiata: i consigli per evitare rotture degli impianti

Da questo weekend le temperature sul territorio provinciale, a causa del Burian (il vento siberiano caratteristico delle steppe della pianura a ovest degli Urali), saranno in picchiata. Lo rende noto l’ARPA nel bollettino odierno parlando di un freddo anomalo in arrivo. Per quanto riguarda Alessandria la temperatura minima sarà intorno ai -8° mentre nelle zone collinari si potranno raggiungere i -11°. Inoltre le temperature massime potrebbero non superare lo 0. La temperatura percepita, però, può arrivare anche in città a -20°. A ciò, verso la metà della settimana si aggiungerà la neve su tutto il territorio provinciale.

Di conseguenza, potrebbero gelarsi gli impianti termici e idrici. Il modo per evitare il congelamento degli impianti di riscaldamento è molto semplice: basta impostare il termostato sul simbolo dell’antigelo. Per quanto riguarda, invece, l’impianto idrico AMV S.p.A. ha comunicato alcuni semplici consigli per evitare danni:

  • Se i contatori sono in fabbricati disabitati, bisogna chiudere il rubinetto a monte del misuratore e provvedere allo svuotamento dell’impianto.
  • Se i contatori si trovano in punti particolarmente esposti, si consiglia di fasciare l’impianto con materiali isolanti come il polistirolo o il poliuretano espanso.
  • Se ad un controllo, invece, il contatore risultasse congelato ma non ancora rotto, è necessario avvolgere il contatore con una coperta vecchia o con stracci, aspettando pazientemente che si scongeli, oppure ancora utilizzare con prudenza un asciugacapelli. Al contrario, è assolutamente sconsigliato manovrare le valvole di afflusso e chiusura o tentare lo scongelamento con fiamme libere o fonti intense di calore (lo stress provocato ai materiali di cui è composto l’impianto, potrebbe danneggiarlo irrimediabilmente).
  • Al fine di prevenire il congelamento del contatore e degli impianti, in tutti i casi in cui la temperatura dovesse rimanere per più giorni al di sotto dello zero, si consiglia inoltre di lasciare che da un rubinetto fuoriesca un filo d’acqua. E’ sufficiente una modesta quantità, evitando inutili sprechi.

L.S.