Pubblicità

La Regione partecipa dal 2 al 4 marzo a Bologna alla prima edizione di Outdoor Expo

Dal 2 al 4 marzo, nel quartiere fieristico di Bologna, un appuntamento immancabile per gli appassionati di sport, turismo e attività all’aria aperta, anche la Regione Piemonte partecipa alla prima edizione della fiera “OUTDOOR EXPO“.

Fuoco, aria, acqua, terra sono i quattro elementi  naturali da cui trae origine ogni sostanza di cui è composta la materia. Così vengono anche suddivise le attività presenti ad Outdoor Expo, che spaziano dal fuoco (camping, orienteering, survival…) all’aria (paracadutismo, parapendio, deltaplano…), dall’acqua (stand up paddle, canoa, kayak…) alla terra (arrampicata, boulder, mountain bike…). Per tre giorni il quartiere fieristico di Bologna diventa il polo d’attrazione per migliaia di appassionati del mondo outdoor, per atleti, operatori, giornalisti ed esperti del settore. Natura, relax, sport e benessere sono i temi portanti della fiera dove è possibile confrontarsi con la vasta scelta di offerte turistiche dedicate a chi ama viaggiare e vivere una vacanza totalmente outdoor.

La Regione Piemonte partecipa all’evento con 7 Agenzie Turistiche Locali (Alexala, Asti Turismo, Atl del Cuneese, Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero, Distretto Turistico dei Laghi, Atl Novara e Atl Valsesia e Vercelli) per promuovere il territorio che propone moltissimi itinerari che si snodano tra paesaggi mozzafiato, borghi, castelli medievali, dimore storiche, fino a raggiungere il capoluogo sabaudo.

Il Piemonte è la regione giusta per gli amanti dello sport e dell’outdoor.  Colline, montagne, laghi, ampie pianure e riserve naturali, tutte eccellenze naturalistiche a tutela della biodiversità, danno vita a uno scenario unico in cui praticare escursioni e trekking a piedi, in bici e a cavallo, parapendio, golf, nordic walking, running, volo libero e torrentismo. E inoltre canoa, canottaggio, rafting, pesca sportiva, windsurf e vela nei laghi di pianura e in quota, arrampicata su attrezzate palestre di roccia e, in inverno, sulle cascate di ghiaccio, escursioni con racchette da neve, senza dimenticare che le montagne piemontesi sono rinomate in tutto il mondo per la quantità e la qualità degli impianti sciistici.

Come dichiara l’assessore allo Sport della Regione Piemonte, il nostro territorio può definirsi la casa dello sport outdoor, grazie ad un patrimonio naturale e geomorfologico composto da fiumi, laghi, colline, pianure con oltre il 43% di superficie montana, dove il numero di sportivi e appassionati è in continuo aumento, segnale positivo di un netto miglioramento dell’offerta ricettiva e dell’ampia proposta di discipline praticabili. Dalle Olimpiadi invernali del 2006, l’assessore conferma che la nostra regione non ha mai smesso di ospitare eventi sportivi di livello internazionale, con un fittissimo calendario di appuntamenti di richiamo per tante persone, che tutto l’anno si allenano sul nostro territorio.

L’ assessora regionale alla Cultura e al Turismo aggiunge inoltre che il Piemonte, sul piano del turismo sportivo e legato alle attività all’aria aperta, si sta affermando come destinazione di primo piano, riscuotendo un crescente successo soprattutto nei Paesi dell’Europa centrale e del Nord. Questo, grazie all’ampia gamma di possibilità di trascorrere una vacanza attiva all’insegna del turismo all’aria aperta, ma anche del relax e del benessere. Un ventaglio dunque estremamente diversificato di vacanze di turismo attivo, per tutte le esigenze, che abbinano sport e benessere, arte ed enogastronomia, a Torino, ma anche nelle altre città d’arte come nei numerosi laghi, in attrezzati rifugi di montagna e sulle colline del vino, Patrimonio UNESCO.

Pubblicità