Pubblicità

Riunione della Giunta Regionale

Potenziamento della ferrovia Canavesana, sviluppo dell’agricoltura montana, interventi per la tutela dell’ambiente e del territorio, sono i principali argomenti affrontati venerdì mattina dalla Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal vicepresidente Aldo Reschigna.

Trasporti. Come proposto dall’assessore Francesco Balocco, è stato approvato lo schema di convenzione tra il Ministero dei Trasporti, la Regione Piemonte, GTT ed RFI che costituisce il piano operativo per la messa in sicurezza della linea ferroviaria SFM1 Canavesana.

Con un finanziamento dello Stato con risorse del Fondo di sviluppo e coesione per 11.890.000 euro sarà possibile installare dispositivi tecnologici di distanziamento e protezione della marcia dei treni, effettuare la manutenzione straordinaria degli impianti di segnalamento e dei passaggi a livello.

Agricoltura montana. Su iniziativa dell’assessore Alberto Valmaggia è stata decisa l’apertura della presentazione delle domande per la concessione dell’indennità compensativa 2018 agli agricoltori che svolgono la propria attività nelle zone montane, che si avvale di un finanziamento di 12 milioni di euro. Le richieste potranno essere inviate dal momento della pubblicazione del bando sul Bollettino ufficiale della Regione.

Ambiente e territorio. Diverse le delibere sulla tutela dell’ambiente proposte dall’assessore Alberto Valmaggia:

– la definizione degli indirizzi per la selezione dei progetti presentati dagli enti locali e dagli enti gestori delle aree protette e dei siti della rete Natura 2000 per la rinaturazione e riqualificazione delle fasce di territorio lungo i corsi d’acqua ed i laghi (prevenzione e controllo delle specie esotiche invasive, demolizione di vecchie dighe ed opere trasversali, passaggi per i pesci), per la cui realizzazione viene destinato un finanziamento di 1.260.000 euro;

– la delega all’ente delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino della gestione dei siti della rete Natura 2000 “Risaie vercellesi”, “Sponde fluviali di Palazzolo Vercellese”, “Basso Scrivia” e “Bric Montariolo”;

– il piano di gestione del sito Natura 2000 “Greto dello Scrivia”.

– l’integrazione con 468.000 euro della disponibilità della misura del Programma di sviluppo rurale per la formazione professionale in campo forestale, in modo da finanziare le iniziative formative a suo tempo ammesse con riserva e che hanno ottenuto numerose preadesioni;

– il regolamento che disciplina le modalità di realizzazione e gestione dell’Infrastruttura regionale per l’informazione geografica, istituita con la l.r. 21/2017.

Pubblicità