Un poeta e un viaggiatore ospiti del Lions Club Alessandria Host

Un poeta e un viaggiatore sono stati i protagonisti degli ultimi meeting organizzati dal Lions Club Alessandria Host, presieduto da Valentina Daffonchio.

Due appuntamenti molto apprezzati dai soci che hanno avuto l’opportunità di conoscere personaggi, apparentemente molto diversi, ma legati dalla comune ricerca dell’amore e della libertà.

Il primo ospite è stato Rudy Radossi, l’ambulante poeta di Biella che vive la sua vita distribuendo “amore” nelle piazze dei mercati. Scrive le sue poesie sul cartone, quello delle scatole che usa per stivare la merce sul furgone. Le declama a sorpresa quando, fra camicie appese e pantaloni usati, gli viene l’ispirazione. Basta il volto di una cliente, il cielo azzurro o il motivetto d’una canzone per accendere il suo “cuore di poeta” e comporre quelle che egli chiama “buone parole per alleviare le pene della quotidianità”.

Argomento del meeting era appunto “Poesia di strada.. poesia di piazza” e Rudy Radossi ha parlato del suo lavoro e di questa sua passione che da decenni, nei giorni di mercato, vivacizza le piazze di Biella, Vercelli, Novara, Borgomanero. Un’occasione per dare sfogo alla sua vena poetica, ma anche un modo per parlare con le persone, giovani, donne, anziani che di settimana in settimana lo aspettano per commentare i fatti del giorno e ascoltare le sue ultime composizioni.

L’altro ospite è stato Massimiliano Schilirò, un gaviese che ha fatto dello zaino la sua casa e del viaggio la sua ragione di vita. Un viaggio, iniziato nel 2011 e durato oltre sette anni che lo ha portato in 132 Paesi, soprattutto quelli del Sud America e dell’Africa, ma anche in India e in Europa. Migliaia di chilometri a piedi, talvolta in pulman, quasi sempre da solo. Obiettivo: conoscere il mondo e apprezzarne le diversità. Punto di riferimento: le missioni salesiane dove ha trovato accoglienza e sostegno spirituale. I periodi di pausa li ha vissuti a casa, in Italia dove scrivendo e vendendo i suoi libri, tenendo relazioni e raccontando le sue esperienze ha raccolto i finanziamenti sufficienti per riprendere il cammino.

La sua ultima fatica si intitola MASSI ON THE ROAD, un volume in cui racconta dei 460 giorni trascorsi in Sud America, i cui proventi sono destinati al l’Istituto Salesiano San Giovanni Bosco di Genova dove vengono accolti tanti minori non accompagnati e dove Massimiliano ha concluso il suo viaggio.