Attivazione barriera mobile tra piazza Santa Maria di Castello e via Milazzo

Da lunedì 26 marzo, tutti i giorni feriali e festivi, dalle 00 alle 24, sarà in funzione la barriera mobile installata tra piazza Santa Maria di Castello e via Milazzo per la realizzazione di una Zona a Traffico Limitato a carattere sperimentale.

La sperimentazione durerà sei mesi durante i quali verranno prese in considerazione le eventuali osservazioni che i cittadini vorranno rivolgere all’Amministrazione in merito alla funzionalità del sistema attivato.

La barriera mobile a scomparsa impedirà l’accesso alla Zona a Traffico Limitato istituita, per impedire gli accessi irregolari.

Gli aventi titolo potranno accedere alla ZTL con regolare autorizzazione rilasciata dal Servizio Autonomo Polizia Locale. I cittadini interessati dovranno munirsi del sistema operativo necessario con la presentazione di una domanda, in carta libera, all’indirizzo dissuasorimobili.autorizzazioni@comune.alessandria.it con l’indicazione di:

− dati dell’utente

− motivo della richiesta

− targa dei veicoli

− recapito telefonico

Contestualmente saranno istituiti alcuni stalli di sosta così distribuiti:

piazza santa Maria di Castello:

− 3 stalli riservati alle persone disabili, nei pressi numero civico 9 e a seguire

− 1 stallo riservato alle operazioni di carico/scarico delle merci,

− 2 stalli di sosta liberi, nei pressi del numero civico 7/L,

− 6 stalli di sosta liberi, nei presso del numero civico 13/c

via santa Maria di Castello:

− 2 stalli di sosta a tariffazione (zona Rovereto) nei pressi del numero civico 11 (lato sx rispetto al senso di marcia) e a seguire;

− 2 stalli di sosta riservati alle persone disabili (lato sx rispetto al senso di marcia) e a seguire;

− area di sosta per velocipedi (cicloposteggio) ai sensi dell’ord. P. 78 del 26/01/17.

“Questo divieto impedirà l’accesso a tutti i veicoli a motore che non hanno diritto al transito nell’area in questione – ha spiegato il vicesindaco ed assessore alle Politiche per la Mobilità Urbana, Davide Buzzi Langhi -. Si tratta di un avvio sperimentale per sei mesi, per testarne l’efficacia e valutare gli effetti della chiusura. Auspichiamo che sia risolutivo per il contrasto del fenomeno del parcheggio selvaggio che più volte è stato segnalato nella zona”.