Pubblicità

La Commissione Cultura del Comune vicina all’insegnante del Vinci vittima di bullismo

Nell’ambito dei lavori della Commissione Consiliare Cultura che si è svolta oggi, giovedì 29 marzo, presieduta dal presidente Carmine Passalacqua, tutti i gruppi consiliari partecipanti, su sollecito della commissaria Angela Poggio, hanno espresso la loro solidarietà all’insegnante della scuola superiore cittadina, vittima di un episodio di bullismo.

Siamo venuti a conoscenza tramite gli organi di stampa di questo spiacevole episodio – ha spiegato la consigliera, Angela Poggio -. Esprimiamo la nostra solidarietà nei confronti della docente, ma anche la nostra preoccupazione per questo atto che anche se non ancora chiarito in tutti i suoi aspetti, evidenzia l’incapacità di una parte dei nostri giovani di vivere secondo le regole della società civile, rendendosi complici, con l’omertà che ha contraddistinto questo caso, di azioni deprecabili. Non è nostro compito valutare la tempestività e l’entità dei provvedimenti che sono stati assunti dall’Istituto, ma vogliamo ribadire quanto sia necessario che la scuola svolga un ruolo di primo piano, non sono nell’ambito della preparazione, ma anche dell’educazione. E’ fondamentale che in tutti gli istituti, di ogni ordine e grado, si svolgano attività di sensibilizzazione a carattere preventivo e si lavori con i ragazzi non solo sull’aspetto relativo ai contenuti, ma anche sull’ambito emozionale. Le notizie apprese dai quotidiani di oggi, hanno ridimensionato i fatti accaduti relegandoli ad un’offesa verbale nei confronti della docente. Si tratta, comunque, di un comportamento inaccettabile che non va giustificato”.

La commissaria Caterina Micò ha successivamente proposto di sollecitare l’Ufficio Scolastico Provinciale affinché i telefoni cellulari siano spenti durante le ore di lezione.

Il commissario Mauro Bovone ha infine avanzato la proposta di far indossare il grembiule nelle scuole primarie di primo grado per evitare di creare differenze tra gli alunni.

A conclusione delle riflessioni sul tema, il presidente della Commissione Consiliare Cultura, Carmine Passalacqua, ha proposto di invitare le scolaresche alessandrine ad assistere alle sedute delle commissioni consiliari per rendere partecipi gli studenti dei lavori che si svolgono in aula, nell’ottica di una maggior partecipazione civica. Nelle prossime settimane verranno accolte le scolaresche che hanno fatto formale richiesta, ma con l’avvio del nuovo anno scolastico sarà inviata a tutti gli istituti una lettera formale di invito.

I lavori della Commissione sono proseguiti con l’audizione della prof.ssa Rosa Mazzarello, presidente della sezione alessandrina del Centro Italiano Femminile (C.I.F.) che ha relazionato sui programmi ed attività culturali in essere  sul territorio del Comune di Alessandria.

Pubblicità