Dall’orto alla cucina per pranzare insieme

Il progetto “Dall’orto alla cucina“, promosso dall’Associazione Il sole dentro di Alessandria e sostenuto dalla Fondazione SociAL nell’ambito del Bando 2017, si propone come progetto-ponte tra il laboratorio educativo, funzionale all’acquisizione di abilità specifiche spendibili per una maggiore e migliore autonomia personale e sociale delle persone disabili coinvolte, e un percorso di inclusione sociale da ricondurre nel proprio progetto di vita. L’orto si pone come spazio aggregativo aperto al quartiere San Michele di Alessandria con la possibilità di far incontrare disabilità e normalità con l’intento comune di coltivare e curare l’orto.

Martedì 10 aprile, alle ore 18.30, presso l’Oratorio Parresia San Michele, si terrà la presentazione del progetto. Il tempo libero e la possibilità di fruire di spazi “normali” al di fuori della famiglia e dei servizi, sono alcuni degli aspetti più impegnativi per le persone con disabilità. Per questo motivo l’Associazione Il sole dentro realizza interventi educativi, riabilitativi, sanitari al fine di creare percorsi di inclusione sociale con l’accesso a esperienze di vita con giovani e adulti. Per le persone con autismo raggiungere l’autonomia è una condizione spesso preclusa: il fatto che vi siano difficoltà comunicative, cognitive e motorie, e a volte l’impossibilità di esprimere delle scelte e effettuare attività in autonomia, può spingere chi si occupa di loro a sostituirsi, mentre “Insegnare” significa apprendere a “fare da soli”,riconoscendo e riconsegnando dignità umana alla persona in difficoltà.

Sabato 5 maggio, alle ore 16, sempre presso l’Oratorio Parresia San Michele, si terrà l’apertura dei laboratori e una festa inaugurale. I laboratori e gli event i correlati rappresenteranno uno spazio di crescita personale e di gruppo esportabile in contesti diversi, oltre che momenti d’inclusione sociale importanti, considerando la forte spinta di apertura al sociale in cui questi sono inseriti. E’ previsto un gruppo settimanale “Ortocucina” fisso, di 8 persone rivolto a persone con disabilità e adulti con un’età compresa tra i 18-30 anni. Sarà inoltre prevista la possibilità di aprire i laboratori a un piccolo gruppo di bambini con un’età compresa tra i 6-11 anni.

Il coinvolgimento delle scuole e dell’oratorio implementa quanto delineato dall’Unione Europea in merito a educare i giovani ad essere cittadini attivi, partecipando e pensandosi come individui responsabili e partecipativi, in una società complessa, ma anche solidale.