Apre il 28 maggio a Casale Monferrato il nuovo Centro Antiviolenza me.dea

Casale Monferrato avrà presto il suo Centro Antiviolenza, gestito dall’Aps me.dea Onlus e finanziato dalla Regione Piemonte e dalla Fondazione SociAL.

Il nuovo luogo di accoglienza per donne vittime di violenza sarà inaugurato ufficialmente lunedì 28 maggio, alle ore 11, in via Magnacavallo 11, con una cerimonia ufficiale e aperta a tutta la cittadinanza. Interverranno l’Assessora alle Pari Opportunità della Regione Piemonte Monica Cerutti, il sindaco di Casale Monferrato Titti Palazzetti, i rappresentanti della Fondazione SociaAL e delle istituzioni provinciali.

Il Centro sarà aperto 11 ore a settimana, con il seguente orario:
martedì 10-13
mercoledì 15-18
venerdì 10-13
sabato 10-12

Il consiglio per le donne che necessitano di sostegno è, come sempre, quello di contattare telefonicamente il Centro al numero verde gratuito 800098981, novità introdotta per agevolare ulteriormente le donne nella loro richiesta di aiuto.

Per informare la cittadinanza sull’imminente apertura del Centro Antiviolenza me.dea, insieme all’associazione casalese di contrasto alla violenza di genere, L’Albero di Valentina e con il patrocinio del Comune di Casale Monferrato, organizza per il prossimo 13 aprile uno spettacolo al Salone Tartara di Casale Monferrato.

Il laboratorio teatrale Ikeatrando porterà in scena, alle ore 21.00, “Gli Allegri Chirurghi” per la regia di Agata Tinnirello e con un cast formato da: Paolo Cambise, Loredana Lombardi, Gloria Marcarini, Davide Nuzio, Franco Nuzio, Gianluca Pivetti, Maria Pia Sanna, Denise Triberti, Alice Viscovo.

Ikeatrando è un corso amatoriale, nato nell’ottobre 2013 dalla passione per il teatro di un gruppo di amici. Debutta con un’esilarante raccolta di monologhi e scene brevi, mentre nel 2015, porta in scena la commedia “É soltanto un gioco”. Nel maggio del 2016 è la volta di “Anche i pesci sono femmine”, una commedia incredibilmente briosa, in grado di catturare e accattivarsi l’attenzione dello spettatore attraverso i suoi equivoci, il suo spiccato umorismo e il suo intreccio di vicende. L’anno successivo, Ikeatrando sceglie di cimentarsi con un testo decisamente più complicato a livello tecnico, e porta sul palco “Gli Allegri Chirurghi” di Ray Cooney, che sarà riproposto al Salone Tartara il prossimo 13 aprile.
La storia è ambientata all’ospedale Sant’Andrea di Londra, dove s’intrecciando le vicende professionali e personali di tre dottori:  David Mortimere, un tranquillo chirurgo di fama mondiale, felicemente sposato con Rosemary; Hubbert Bonney, un tranquillo chirurgo che vive con la mamma e Mike Connolly, un tranquillo chirurgo con atteggiamenti un po’ equivoci.
Tutti lavorano, “tranquillamente”, fino all’arrivo di Jane Tate e di sua figlia Leslie, che ha appena compiuto 18 anni e ha appena scoperto che il suo vero padre è un dottore che lavora al Sant’Andrea, ma di cui ignora il nome.

Lo spettacolo che proporremo venerdì ci permetterà di informare tanti cittadini sulla ormai prossima messa in funzione del secondo Centro Antiviolenza, di cui siamo particolarmente orgogliose, poiché segna una prova di maturità per l’associazione me.dea – sostiene Sarah Sclauzero, Presidente dell’associazione –Ringraziamo le istituzioni che da tempo credono in noi, in particolare l’amministrazione casalese con cui giungiamo a questo importante traguardo per la città, e l’associazione L’Albero di Valentina, da sempre al nostro fianco nello sforzo di costruire una società paritaria e libera dalla violenza”.