Ieri in Cittadella festa per i 30 anni dell’Associazione Tutela Animali

Domenica 13 maggio l’Associazione Tutela Animali (A.T.A.) ha festeggiato il proprio compleanno in Cittadella, con una grande festa.  “Tanta gente, oltre un migliaio, i partecipanti e tanti cani felici – hanno commentato i volontari  di A.T.A. – che nemmeno il tempo inclemente, nell’ultima parte della giornata, ha fermato”.

Gli eventi si sono svolti come da programma con grande partecipazione di pubblico a tutti gli appuntamenti, in particolare hanno suscitato grande interesse le esibizioni cinofile che hanno testimoniato il forte potenziale del rapporto uomo – cane; inoltre, sono stati oltre 450 gli iscritti alla “Piedi e Zampe in Cittadella” e 58 i “bastardini di razza” in passerella.

Molto apprezzata anche la conferenza sul tema “Gli animali in città” che si è tenuta presso il Palazzo del Governatore con relatori molto qualificati.

“Una bellissima festa che ha  portato, in Cittadella,  non solo tanti alessandrini appassionati di animali, ma anche un vasto pubblico proveniente da diverse città del Nord Italia rigorosamente accompagnati  dai loro amici a  quattro zampe – ha commentato l’assessore al Welfare Animale, Giovanni Barosini -. E’ stato per noi e per A.T.A. un riconoscimento importante, ma anche e soprattutto uno stimolo a continuare il cammino intrapreso. La collaborazione tra l’Amministrazione Comunale e l’ATA è fondamentale e deve proseguire ed intensificarsi, come con tutte le associazioni operanti sul territorio; voglio sottolineare anche l’impegno del nostro l’ufficio Welfare Animale che quotidianamente si occupa con grande passione, oltre che con professionalità di tutte le questioni, spesso anche oltre le proprie competenze, che riguardano i nostri amati animali e di conseguenza i loro “proprietari”. In Città continuiamo a lavorare per implementare le aree verdi e tutelare il decoro urbano per portare avanti il sostegno ad un’Alessandria più pulita. Tra i miei obiettivi vi è la volontà da un alto di avviare i lavori per proporre al Consiglio Comunale una revisione del Regolamento che vada verso una più dura e rigorosa disciplina in materia di maltrattamento su animali, mostre, spettacoli e circhi che prevedano il loro impiego e dell’altro l’implementazione degli Ispettori Ambientali, garantendo un maggior coordinamento con la Polizia Municipale per la prevenzione, ma anche per sanzionare chi non rispetta le regole”.