Pubblicità

Arrestato un cittadino marocchino e deferito un italiano per spaccio di droga

Nei giorni scorsi, i Carabinieri di Acqui Terme hanno tratto in arresto S.Y., 24enne marocchino e deferito in stato di libertà un coetaneo italiano, residente nella città termale.

I due erano finiti all’attenzione dei Carabinieri dell’Aliquota Operativa perché notati accompagnarsi a tossicodipendenti locali: a seguito di servizi di appostamento e pedinamento, i giovani sono poi stati fermati dai Carabinieri a bordo di un’autovettura e sottoposti a perquisizione personale, veicolare e domiciliare. L’acquese è stato trovato in possesso di tre dosi di hashish per complessivi 9 grammi, già pronte per essere smerciate, mentre sul veicolo veniva rinvenuto un panetto di hashish del peso di un etto, di cui lo straniero si assumeva la responsabilità della detenzione, ragion per cui veniva dichiarato in arresto. Entrambi avevano inoltre con sé coltelli a serramanico e perciò venivano deferiti anche per porto abusivo d’arma.

Le perquisizioni domiciliari permettevano inoltre di rinvenire materiale per il confezionamento e la pesatura dello stupefacente.

L’arrestato è stato trattenuto presso la camera di sicurezza della Compagnia di Acqui Terme fino all’udienza di convalida a seguito della quale l’Autorità Giudiziaria ha disposto nei suoi confronti l’obbligo di dimora in un comune della provincia di Asti.

Pubblicità