Pubblicità

Borse di studio Edisu, approvati i criteri del nuovo bando

Sono stati illustrati oggi, e approvati dalla Commissione regionale Cultura, i criteri per le borse di studio 2018 /19, frutto di un lavoro condiviso tra Regione, le università piemontesi, Edisu e studenti.

In particolare, il nuovo documento prevede di aggiornare gli importi minimi delle borse di studio per effetto della variazione dell’indice generale Istat corrispondente al +1,1% . E, ancora, di riservare 87 posti letto agli studenti diversamente abili che richiedono il servizio abitativo Edisu,  di cui 65 per studenti autosufficienti e 17 per studenti non autosufficienti che potranno essere affiancati da un accompagnatore. Quattro posti saranno poi a disposizione di studenti non autosufficienti senza accompagnatore.

La Regione Piemonte si è poi impegnata a verificare i disagi derivanti dall’annunciato sciopero dei docenti universitari ed eventualmente a intervenire con deroghe specifiche per limitare gli effetti negativi per i futuri beneficiari delle borse di studio. “Finora, solo la regione Lazio è intervenuta su questo aspetto – spiega l’assessora regionale al diritto allo studio universitario, Monica Cerutti – Anche abbiamo ritenuto importante dare risposte alle preoccupazioni degli studenti”.

“Inoltre, –  spiega Cerutti – vogliamo verificare la possibilità di rendere cumulabili le borse Edisu con altre tipologie di borse di studio o di premi per merito. Tanto che procederemo a valutare la possibilità di modifiche della legge regionale esistente, che ad oggi impedisce questo accumulo”. L’assessora presenterà una proposta in tal senso alla commissione consiliare nelle prossime settimane.

Pubblicità