Pubblicità

Riunione della Giunta Regionale

Apprendistato, borse di studio universitarie e lotta alla povertà sono stati i principali argomenti trattati questa mattina dalla Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal presidente.

Apprendistato. Come proposto dall’assessora all’Istruzione e Formazione professionale, vengono incrementate le risorse necessarie per dare continuità fino al 2019 alle attività formative per i giovani assunti con contratto di apprendistato professionalizzante. Lo  stanziamento aggiuntivo di 16,7 milioni di euro, oltre ai 18 milioni già previsti, dovrebbe consentire l’assunzione di circa 35.000 apprendisti.

Diritto allo studio. Parere positivo, su proposta dell’assessora al Diritto allo studio universitario, sui criteri che l’Edisu Piemonte dovrà seguire per l’erogazione delle borse di studio e degli altri servizi durante l’anno accademico 2018-19.

In particolare, vengono aggiornati gli importi minimi in relazione alla variazione dell’indice Istat e si utilizzeranno le stesse modalità per formulare le graduatorie del servizio abitativo e delle borse di studio, viene destinato il 15 per cento dei posti letto che spettano ad ogni Ateneo per gli iscritti ai primi anni agli studenti extracomunitari il cui nucleo familiare risiede in un Paese al di fuori dell’Unione Europea e agli studenti in regime di protezione internazionale, vengono riservati 86 posti letto agli studenti diversamente abili che richiedono il servizio abitativo (65 per autosufficienti, 17 per non autosufficienti con accompagnatore e 4 per non autosufficienti senza accompagnatore).

Lotta alla povertà. Il Piano regionale 2018-2020 per la lotta alla povertà, presentato dall’assessore alle Politiche sociali, integrazione rispetto al precedente la distribuzione delle risorse sulle categorie individuate. In particolare stabilisce che: il 15% delle risorse del Fondo 2018, ovvero 16,4 milioni, sia destinato agli enti gestori delle funzioni socio-assistenziali per rafforzare i servizi in vista dell’avvio delle misure attive afferenti al reddito di inclusione (rafforzamento degli assistenti sociali, sostegno ai progetti personalizzati, potenziamento dei punti di accesso); 462.400 euro siano destinati ad interventi in favore dei senza fissa dimora, diretti agli ambiti territoriali Alessandria-Valenza, Asti Nord Sud Centro, Biella-Cossato, Cuneo Sud-Ovest, Novara, VCO, Vercelli (escludendo la città di Torino, in qualità di Comune capoluogo della Città metropolitana, oggetto di specifico finanziamento); 450.000 euro per interventi sperimentali in favore di coloro che, al compimento della maggiore età, vivono fuori dalla famiglia di origine perché in affido familiare o accolti in comunità residenziali, con lo scopo di prevenire condizioni di povertà e permettere di completare il percorso di crescita verso l’autonomia.

La Giunta ha inoltre deliberato:

– su proposta del vicepresidente e dell’assessora all’Immigrazione, lo schema di accordo di programma tra Regione Piemonte e Comune di Saluzzo per l’adeguamento e l’allestimento dell’immobile di via Fiume 1 destinato ad ospitare lavoratori stagionali;

– su proposta dell’assessore alle Politiche sociali, i documenti di analisi sul lavoro svolto dai Centri per le Famiglie;

– su proposta dell’assessora alla Cultura e al Turismo, gli schemi di accordo di programma tra Regione Piemonte e Unione Montana Alpi Graie per il miglioramento dell’offerta turistica invernale in tale zona, che prevede uno stanziamento regionale di 1,4 milioni, e tra Regione Piemonte e Comune di Roddi per il restauro e la rifunzionalizzazione del Castello, che si avvale di uno stanziamento regionale di 2 milioni;

– su proposta dell’assessore alla Sanità, la nomina di Claudio Baccon quale direttore generale dell’azienda ospedaliera universitaria San Luigi di Orbassano;

– su proposta dell’assessore all’Urbanistica, la concessione di una proroga di 150 giorni per l’adeguamento dei Comuni al nuovo regolamento edilizio tipo regionale.

Pubblicità