Arrestato un 56enne novese per violenza privata

I militari della Stazione Carabinieri di Novi Ligure, con l’ausilio di personale della Polizia Municipale, hanno tratto in arresto un 56enne novese, già noto alle Forze dell’Ordine, per violenza privata, minaccia aggravata e porto ingiustificato di armi a seguito di fatti verificatisi in città nella serata dell’8 giugno presso il Bar “Kicco” di via Roma.

L’uomo,  in stato di ubriachezza, ordinava un’ulteriore consumazione di alcolici al titolare dell’esercizio che, stante il suo evidente stato confusionale, si rifiutava di servirlo.  A quel punto alterato impugnava un coltello a serramanico della lunghezza di circa 20 centimetri e minacciava il barista per ottenere di poter bere ancora.

I militari dell’Arma intervenuti rintracciavano immediatamente l’autore del reato nelle vicinanze del bar, da quale si era da poco allontanato, trovandolo ancora in possesso del coltello che aveva utilizzato, che veniva sottoposto a sequestro, dichiarandolo in arresto.

Nella mattinata odierna il Tribunale di Alessandria ha convalidato l’arresto e disposto la remissione in libertà dell’interessato.