500 musicisti a Tortona per le Invasioni Musicali

Quasi 500 musicisti, per 15 postazioni con ben 10 pianoforti a disposizione nelle strade e nelle piazze di Tortona. Sono questi i numeri della nuova edizione delle Invasioni Musicali che domenica 17 giugno, dalle 17 alle 23, renderanno la città natale di Lorenzo Perosi più viva che mai.

L’evento, giunto alla sua terza edizione, conclude la fase primaverile di Perosi Festival 2018 e si caratterizza per la sua unicità rispetto alle passate edizioni e, soprattutto, nel panorama nazionale.

Se ne sono accorti anche alcuni big della musica, come il pianista berlinese Andreas Kern e il cantautore italiano Omar Pedrini, che in questi giorni hanno lodato l’iniziativa, inviando anche i migliori auguri per la riuscita della giornata.

Una domenica che si preannuncia davvero speciale con centinaia di musicisti, coristi e cantanti che hanno già inviato la loro adesione e sono ormai pronti ad “invadere” Tortona con i loro strumenti e con la loro capacità di comunicare emozioni e messaggi attraverso le sole sette note. Lo faranno rappresentando e interpretando tutti i generi musicali, dal rap alla classica, passando attraverso numerosi gruppi pop, rock, jazz e folk. Non mancheranno pianisti, violoncellisti e solististi specializzati in altri strumenti che, nell’insieme, daranno vita ad un evento eccezionale in grado di offrire, in uno spazio delimitato, la possibilità di ascoltare i diversi generi suonati in contemporanea nelle 15 postazioni a poche decine di metri di distanza l’una dall’altra.

Il concerto a cielo aperto inizierà alle 17 nelle vie del centro, per concludersi con la kermesse musicale, dalle 21.00 alle 23.00, in Piazza Duomo.

Gli spazi occupati dai musicisti, quest’anno, copriranno un’area più vasta del centro di Tortona. Le melodie che risuoneranno nell’aria, infatti, ci porteranno anche in Corso Montebello, in via Fracchia e in Largo Europa.

Nel cortile del “Paterno” in via Emilia, invece, si esibiranno gli allievi del Conservatorio Vivaldi di Alessandria “a cui insieme al suo Direttore – ha sottolineato don Paolo Padrini, direttore artistico del Festival- siamo molto grati per aver voluto rinnovare anche quest’anno la collaborazione con Perosi Festival.”

Anche tutte le scuole musicali del tortonese saranno rappresentate dagli studenti che si esibiranno nella giornata di domenica.

La festa, però, comincia già nella giornata di sabato in una Piazza Duomo che, per l’occasione, indosserà un “abito” floreale sorprendente. Fin dalla mattina il pianoforte a coda sarà a disposizione di tutte e tutti coloro che vorranno liberamente suonarlo, riscaldando l’atmosfera in vista di domenica. In serata, inoltre, la scuola musicale tortonese “La Nota Blu” e il gruppo Danzarte daranno vita ad un evento di musica e danza, “Aspettando le Invasioni Musicali”.

La danza, novità assoluta di questa edizione, sarà protagonista anche domenica grazie all’ASD Danzarte di Tortona e ad una scuola di tango “I Tangheri”.

Un valore aggiunto che aiuterà gli organizzatori a rendere Tortona ancora più vitale e capace di attirare, anche dalle città limitrofe, un pubblico sempre più vasto ed eterogeneo.

Un sentito ringraziamento va ancora ai commercianti e alle attività del centro città che hanno accolto con entusiasmo le inizative primaverili e che, anche questa domenica, saranno capaci di accogliere le persone valorizzando ancor di più il nostro territorio e i suoi eccellenti prodotti enogastronomici.

“I numeri di questa giornata, il consenso raccolto tra realtà del territorio e tra quelle nazionali, gli auguri di alcuni grandi musicisti internazionali- conclude Paolo Padrini- non possono che renderci sempre più orgogliosi e ripagarci di ogni sforzo fatto per dimostrare che Tortona può, non solo affacciarsi sul panorama culturale del nord Italia, ma diventarne addirittura protagonista, più bella e viva che mai.”

Le Invasioni Musicali, ad ingresso libero e gratuito, fanno parte del calendario ufficiale della Festa Nazionale della Musica.