L’arte dell’emozione

Il Museo Nazionale del Cinema presenta al Cinema Massimo, da lunedì 18 giugno a martedì 3 luglio 2018, la rassegna cinematografica L’arte dell’emozione. Omaggio a Takahata Isao.

La rassegna vuole essere un omaggio al grande regista d’animazione giapponese, sceneggiatore e produttore scomparso il 5 aprile scorso e al suo universo fatto di bambini, principesse e vita di tutti i giorni. Takahata inizia la sua carriera nel 1959 alla Toei Animation, dove conosce Miyazaki Hayao. Insieme fonderanno nel 1985 lo Studio Ghibli, destinato a cambiare per sempre il mondo dell’animazione giapponese e a lasciare una grande eredità. In questo contesto puramente autoriale, Takahata si distingue come regista particolarmente interessato a storie di impegno sociale o ambientaliste, inserendo i suoi personaggi in microcosmi molto forti e toccanti. Si pensi a Una tomba per le lucciole, Pioggia di ricordi, Pom Poko, I miei vicini Yamada e al più recente La storia della principessa splendente, per cui ha ottenuto la nomination all’Oscar nel 2014.

La rassegna sarà inaugurata lunedì 18 giugno alle ore 20.30, al Cinema Massimo in Sala Tre, dalla proiezione dello struggente Una tomba per le lucciole (Giappone 1988).
Ingresso 6.00/4.00/3.00 euro.