Mons. Gallese cerca la pace con i centauri. “L’anno prossimo le moto entreranno in Santuario”

Dopo le polemiche fatte dal presidente della delegazione belga, Michelle Limbourg, che ha attaccato il Vescovo per il fatto che le moto non possano entrare nel Santuario interrompendo una tradizione di più di 70 anni, Mons. Gallese cerca la pace con i centauri.

Il presule alessandrino, infatti, ha annunciato che dal prossimo anno le moto entreranno nuovamente in Santuario però non alla Messa della della domenica ma durante il Rosario del sabato sera.

Molti centauri per questo motivo non sono neanche venuti a Castellazzo perché quest’anno il Motoraduno era uguale a tutti gli altri nel mondo. La parte devozionale, infatti, secondo i motociclisti era ridimensionata.