Stress da lavoro e danni alla vista: tutto quello che c’è da sapere

Negli ultimi anni, la vita lavorativa di ognuno di noi è diventata sempre più stancante e questo provoca uno stato di ansia e agitazione. Il tutto, inoltre, è anche fonte di non poco stress e questo ha dei risvolti anche sullo stato di salute generale. Come è noto, infatti, lo stress è la causa principale di una serie di problemi di salute da non sottovalutare.

Proprio nell’ultimo periodo, si è scoperto che esiste un legame tra lo stress da lavoro e i danni alla vista. Questa relazione è abbastanza deleteria per il nostro organismo ed è per questo motivo che è importante andare ad analizzare la situazione, così da riuscire anche a capire quali sono le soluzioni al problema.

Come detto, lo stress che si accumula a lavoro può essere molto dannoso per la salute degli occhi. Si possono avere dei danni anche di non poco conto, specialmente nel caso in cui gli occhi sono già sofferenti. In questi specifici casi, infatti, la situazione tende a peggiorare nel giro di pochissimo tempo tanto che, nei casi più estremi, si arriva finanche a perdere la vista.

Per questo motivo, come sottolineato, è importante andare a capire in che modo gestire lo stress lavorativo, al fine di evitare delle ripercussioni anche molto gravi sulla salute degli occhi e della vista.

Uno dei problemi principali è la maculopatia sierosa centrale, ossia una forte infiammazione oculare che è causata proprio dallo stress. Se la malattia in questione finisce per degenerare, si può arrivare a una totale perdita della vista. A tal proposito si deve sottolineare che, in questo caso specifico, si tratta di una situazione di cecità reversibile ma pur sempre grave.

Tuttavia, non finisce qui: un recente studio tedesco, infatti, ha messo in relazione lo stress da lavoro anche con il glaucoma ed è per questo motivo che è necessario andare a fare molta attenzione, curando la salute dei propri occhi e stando lontano da quelle che sono situazioni che possono stressare in maniera estrema sia mente che corpo. Il glaucoma è una malattia che colpisce il nervo ottico e che si palesa con una pressione eccessiva all’interno dell’occhio stesso. Questa è una condizione estremamente pericolosa per la salute della vista e, pertanto, è utile fare molta attenzione al fine di prevenire. Nello specifico, lo studio già citato ha messo in luce una stretta relazione tra forte stress e peggioramento del glaucoma. Tra i sintomi della relazione tra stress e malattie della vista che si devono prendere in considerazione, così come specificato anche sul blog della Farmacista Maria Carrano Salutarmente c’è anche il semplice tremolio volontario della palpebra e non solo il glaucoma o la perdita della vista.

In una condizione normale, l’occhio ha una pressione che oscilla tra 10 ed i 21 mm/Hg: se questa aumenta, si forma molto più facilmente un glaucoma. A far innalzare il livello di pressione è il cortisolo, che è proprio conosciuto come l’ormone dello stress.

I danni visivi arrecati dallo stress lavorativo, quindi, sono tanti e sono tutti molto pericolosi e da tenere sotto osservazione dato che, come sottolineato, si potrebbe finanche arrivare a perdere la vista in maniera totale. Si tratta di una conseguenza estrema e che, fortunatamente, nella maggior parte dei casi in questione risulta essere una condizione transitoria, ma si deve sempre prestare molta attenzione, andando a cercare di risolvere il problema alla radice, riducendo lo stress provocato dal lavoro.