Crescono le adesioni pubbliche e private alla Fondazione SLALA e aumenta l’interesse della Liguria

Crescono le adesioni di amministrazioni pubbliche e di soggetti privati alla Fondazione SLALA – Sistema logistico del Nord Ovest d’Italia, guidata dal presidente Cesare Rossini.

Nata nel 2003 come società a responsabilità limitata e trasformata in fondazione nel 2007, la Fondazione SLALA ha vissuto una stagione contrassegnata da crescenti difficoltà, per poi arrivare, all’inizio del 2018, a una svolta netta.

La nuova visione strategica ha convinto in modo crescente sia gli enti locali, sia il mondo delle imprese private e così nell’arco di alcuni mesi sono arrivate le domande di ammissione dei Comuni di Castellazzo Bormida e Casale Monferrato, che si aggiungono a Comune e Provincia di Alessandria, Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Camera di Commercio di Alessandria e Camera di Commercio Riviere di Liguria (Imperia, la Spezia, Savona), mentre il fronte dei privati oggi conta sull’adesione di Confindustria Alessandria, Ascom (Associazione commercianti della provincia di Alessandria), Truck Rail Container Spa (Gruppo Gavio).

Altri comuni della provincia hanno manifestato un concreto interesse che si somma al recupero dei rapporti con i porti liguri, il Comune di Genova, Regione Liguria e Savona.

I privati entrano sulla base di regole statutarie chiare, potranno esprimere il direttore della Fondazione e, costituendo un’ Assemblea dei privati, potranno esprimere il vicepresidente di SLALA.

Il governo della Fondazione resta nelle mani del Consiglio di amministrazione che è espressione degli Enti sostenitori pubblici.

L’altro fronte su cui la Fondazione presieduta da Cesare Rossini sta concentrando gli sforzi è la valorizzazione della partecipazione, pari al cinque per cento, in UIRNet, la società partecipata dai principali attori del sistema logistico italiano e dai primari player industriali nazionali, che ha come obiettivo “mettere in rete il mondo complesso dei trasporti e della logistica in modo semplice, senza introdurre modificazioni di mercato indotte dai servizi offerti e senza privilegiare l’una o l’altra categoria di operatori”. Attualmente Uirnet è impegnata nella realizzazione della Piattaforma Logistica Nazionale (PLN).

La missione della Fondazione SLALA consiste in un’attività di coordinamento tra enti territoriali ed economici con l’obiettivo di affrontare con efficacia il tema della logistica, delle problematiche infrastrutturali e dei servizi attraverso un punto di connessione comune e con una visione di sistema nazionale.