Pallavolo Acqui Terme, segnali positivi dal primo triangolare di Garlasco

Le ragazze dell’Arredo Frigo Makhymo di coach Marenco sono uscite trionfanti dal triangolare di Garlasco, vincendo entrambi gli incontri disputati e vincendo cinque set su sei disputati. In panchina la capitana Alice Martini che, leggermente dolorante, è stata lasciata fuori per precauzione. Il ruolo di opposto è stato preso dalla nuova arrivata Olimpia Cicogna.

Nel primo match contro le locali dell’Ambrovit Garlasco, solo l’ultimo set è stato un po’ più combattuto. I primi due sono stati a senso unico in favore delle termali, chiusi con un distacco netto.

Nel terzo set, dopo essere state sotto, aver rimontato ed essere riandate nuovamente sotto, solo sul finale le acquesi hanno ritrovato la grinta iniziale. Finale di terzo set spettacolare ed agguerrito con un Garlasco che, nonostante la rimonta termale riesce comunque a trovare i pochi punti necessari a chiudere. Miglior marcatrice acquese Francesca Mirabelli con 10 punti, seguita da Olimpia Cicogna con 9.

Il secondo match dinnanzi all’Arredo Frigo Makhymo il Credito Cooperativo Binasco, militante nella serie C lombarda che ha tra le sue file Chiara Debilio, cresciuta nel vivaio acquese e trasferitasi a Pavia per motivi di studio. 

Nel primo set la squadra lombarda riesce a stare a stare al passo delle acquesi fino al 7-7. Poi inizia il distacco acquese che non si placa più fino alla fine Sul 21-13 entra in campo Arianna Zenullari, classe 2004, oggi convocata eccezionalmente in prima squadra, che al suo primo pallone toccato trova l’ace. Il set si conclude sul 25-16.

Il secondo set continua con l’Arredo Frigo Makhymo sempre in vantaggio ed il Binasco che insegue. Anche qui il distacco acquese aumenta gradualmente, fino ad arrivare ad un altro 25-16.

Anche il terzo set è caratterizzato da un netto distacco della termali che rimane sempre più o meno stabile fino all’ultima parte del match, quando, complice la stanchezza, alcune imprecisioni delle termali portano il Binasco a riagguantare il pareggio ai 18 punti, passando anche in vantaggio. Botta e risposta fino al 24-23, quando un errore regala definitivamente il set alle piemontesi. Miglior marcatrice acquese Annalisa Mirabelli con 10 punti, seguita da Cicogna e Rivetti con 9.

“Sono soddisfatto soprattutto per la prima partita – commenta il tecnico Ivano Marenco al termine del torneo –. Siamo ancora molto lontane dalla forma. Eravamo senza Alice Martini, quindi in alcune fasi siamo andate un po’ in calando. Questa prima uscita mi ha dato tanti segnali ad esempio dobbiamo lavorare molto sul muro, dobbiamo provare ancora un po’ in ricezione. Non posso che dire bene riguardante l’atteggiamento. Per quanto riguarda le nuove arrivate Olimpia Cicogna molto bene e anche Bianca Oddone ha fatto il suo lavoro che è anche quello dell’ingresso in battuta e lo ha fatto molto bene. Soddisfatto anche della giovanissima Arianna Zenullari, classe 2004, convocata a sorpresa che appena entrata ha siglato subito l’ace”.

Ufficio Stampa Pallavolo Acqui Terme