Lara Bombonati, chiesto il giudizio abbreviato

Ha chiesto il giudizio abbreviato Lara Bombonati, la ragazza di Garbagna in carcere con l’accusa di terrorismo internazionale.

Insieme alla richiesta, presentata ieri in Tribunale a Torino, è stata presentata una perizia di parte in cui si attesta che la ragazza non era in grado di intendere e di volere. Secondo la perizia della Procura, invece, Lara Bombonati era in grado di intendere e di volere quando svolgeva “attività di logistica e di assistenza nell’ambito di una neo formazione terroristica operante nelle aree di Idlib ad Aleppo”. Il PM si è opposto alla richiesta di una nuova perizia e del giudizio abbreviato. Il Giudice, però, valutati gli atti comunicherà la propria decisione il 5 ottobre.

La giovane era stata arrestata nel giugno 2017 dalla Digos di Alessandria su ordine della Procura di Torino. Secondo le indagini, infatti, stava per recarsi nuovamente in Siria per unirsi all’ISIS.