A Novi si asfaltano alcune strade

Dalla fine di settembre ha preso il via l’opera di manutenzione straordinaria sulla viabilità urbana ed extraurbana della città.

Il primo intervento ha riguardato la cosiddetta “zona A” ovvero: strada Monterotondo (da Cascina Meda al primo bivio Castellone -Cascina Bergamasca; da Bivio Castellone a Cancello Vignale Gatti; da Ponte Raia sino a muro di contenimento presso confine comunale; da Cascina Rissa a Bergamasca); via Amendola (da via Crispi a via IV Novembre); corso Marenco (da ex D.L.F. a Bar Peso); viale Rimembranza (da via Ginocchio a rotatoria via Mazzini, corsia lato centro).

I lavori sono proseguiti con l’asfaltatura di altri tratti di strada, comprendenti la “zona C”: via Turati; viale Caduti di Nassiriya; via Terracini (marciapiedi); corso Piave (da rotatoria S. Andrea a rotatoria Nitens); via Silvio Pellico. Il programma è proseguito con asfaltature nel Quartiere G3 (rappezzi) e in via Pietro Isola (da rotatoria Lions a via Pellico). In questi giorni verrà ultimato il rifacimento della segnaletica orizzontale.

Infine, è in fase di attuazione una serie di interventi manutentivi che riguarda la “zona B”, ovvero: tratti di strada Castellone; prolungamento controviale di viale Unione Europea; strada San Bovo (da passaggio a livello a confine con Pozzolo); via Manzoni (da rotatoria viale Rimembranza a via Verdi – compresi marciapiedi da Via Cavallotti a Viale Rimembranza); via Verdi (da uscita sottopasso a prima striscia pedonale e da uscita sottopasso a Corso Marenco – incrocio completo). Salvo imprevisti legati alle condizioni meteorologiche, i lavori relativi a questa zona verranno completati in tre settimane circa.

Oltre a quelle elencate, saranno effettuate ulteriori opere di manutenzione, come spiega Felicia Broda, Assessore ai Lavori Pubblici: «L’Amministrazione e gli Uffici che hanno seguito con attenzione i lavori, si stanno adoperando per poter realizzare altri interventi utilizzando i ribassi di gara. Le imprese – conclude Broda – si sono dimostrate collaborative seguendo i nostri indirizzi ed hanno operato con tempestività per cercare di limitare al minimo i disagi ai cittadini».