Sport accessibile a tutti, con Zonta Club e Alessandria Volley

Si chiama “Sport in Rosa” e prende avvio sabato 27 ottobre al Centogrigio. Un’ora di pratica sportiva con il supporto psicologico per rendere fruibile la pallavolo alle persone con disabilità intellettiva.

Il progetto nasce dalla partnership di Zonta Club Alessandria con Alessandria Volley. Pensato per le donne disabili, non intende escludere i ragazzi con le stesse difficoltà.

“Lo sport può rappresentare un’esperienza bella e gratificante, favorire la maturazione e la crescita, migliorare l’immagine di se e la propria autostima, e quindi la sicurezza in se stessi, offrendo opportunità appropriate alle capacità dei disabili” afferma Elisa Lombardi, presidente di Zonta Club che per il biennio 2018-2020 è impegnato a supportare diversi progetti per abbattere le barriere che limitano l’inclusione delle persone disabili, in particolare delle donne.

“Abbiamo trovato un partner che ci permetterà di aiutare giovani donne che hanno difficoltà ad adeguarsi ai ruoli socialmente propri della loro fascia d’età. Con il supporto di un istruttore di volley e di una psicologa, coloro che parteciperanno al corso supereranno remore, a partire dal rifiuto del proprio corpo, paure, e attraverso i passaggi propri della pallavolo saranno aiutate nel migliorare le qualità relazionali. Nei prossimi otto mesi siamo certe che si raggiungeranno piccoli e poi grandi obiettivi. Se a medio termine sarà la coordinazione dei movimenti uno dei risultati, a lungo termine contiamo di poter incrementare le abilità di autonomia, sviluppare le abilità relazionali, facendo si che le partecipanti sappiano prendersi cura di se. Il corso è gratuito per tutti coloro che vorranno frequentarlo” aggiunge Lombardi.

“L’Alessandria Volley è orgogliosa di sostenere un progetto così importante. – sottolinea il Presidente della società Alessandrina Mauro Bernagozzi – Da sempre siamo attenti a quella fascia di persone con disabilità intellettiva che desiderano avvicinarsi alla nostra attività.

“Sport in Rosa” va oltre una partita o un allenamento, grazie a Zonta che ci ha reso parte attiva. Come Alessandria Volley abbiamo la possibilità di mettere a disposizione un nostro istruttore di Volley. Sono certo che questa iniziativa diventi un punto di partenza per tante altre che verranno in futuro in particolare rivolte a persone disabili. W lo sport, W la pallavolo Alessandrina che da oggi con SPORT IN ROSA ha la possibilità di realizzare un progetto unico e importante”.

Il progetto al suo avvio prevede un’ora di attività settimanale che saliranno a due per un totale di 72 ore di pratica motoria e 20 ore di supervisione a cura di una psicologa. Al gruppo misto di utenti iniziali si uniranno presto alcune ragazze seguite dal Cissaca. Chi fosse interessato a saperne di più, ad iscriversi può contattare la dr.ssa Leo al 3488944538 referente di “Sport in Rosa”.

Prima lezione, sabato 27 ottobre alle ore 10.00 in Alessandria, via Bonardi 13.
Zonta Club Alessandria include in ogni suo progetto l’attenzione alla disabilità. Il Club patrocina il corso di difesa personale “Non ti temo e mi difendo”, due giornate (24 e 25 novembre) dedicate ad imparare a difendersi in caso di violenza domestica, violenza predatoria, violenza sessuale, a gestire lo stress e la paura, incanalando tali emozioni nella direzione corretta al fine di favorire l’exit strategy necessaria ad avere salva la vita.

Zonta ha ottenuto dalla Federazione Italiana Krav Maga organizzatrice del corso con il patrocinio del CONI e delle istituzioni locali e nazionali, di poter avere istruttori preparati ad insegnare tali le tecniche difensive anche a donne portatrici di diverse disabilità (motorie – donne in carrozzina, e cecità). Le interessate possono contattare Zonta Club al 3398512631. Il corso è completamente gratuito per tutte (richiesta solo la copertura assicurativa).