Riunione della Giunta Regionale

Internazionalizzazione dei sistemi produttivi, nuovo testo unico su autonomie locali e montagna, sistema bibliotecario della Valsusa sono stati i principali argomenti esaminati ieri pomeriggio dalla Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal vicepresidente Aldo Reschigna.

Internazionalizzazione dei sistemi produttivi. All’interno del programma operativo del Fondo europeo di sviluppo regionale verrà attivata, su proposta del presidente Sergio Chiamparino e dell’assessora Giuseppina De Santis, una nuova misura denominata “Empowerment internazionale delle imprese”, finanziata con 9 milioni di euro, con la quale si intende rinnovare i processi destinati alla competitività sui mercati esteri del sistema economico regionale.

Nel dettaglio, 7 milioni permetteranno di supportare le spese e gli investimenti rivolti a migliorare in modo strutturale e duraturo il livello di internazionalizzazione delle imprese mediante un finanziamento a tasso zero che coprirà fino al 70% dell’importo del progetto; gli altri 2 milioni serviranno per erogare contributi a fondo perduto come premialità commisurata all’incremento occupazionale permanente derivante dalla realizzazione di tali progetti (15.000 euro per ogni nuovo addetto fino a un massimo di 150.000).

Autonomie locali e montagna. Un disegno di legge proposto dal vicepresidente Aldo Reschigna, che passa ora all’esame del Consiglio, intende accorpare ed aggiornare i contenuti delle leggi vigenti sulle autonomie locali e sulla montagna e costituire un testo unico meglio rispondente alle mutate esigenze del territorio.

Il testo individua la dimensione ottimale per la gestione associata delle funzioni comunali, introduce ulteriori requisiti per l’aggregazione dei Comuni, incentiva la costituzione di Unioni singole coincidenti con l’ambito ottimale, stabilisce la specificità delle aree montane ed i principi per favorirne lo sviluppo e l’adeguatezza delle condizioni di vita degli abitanti, aggiorna la disciplina e i criteri di riparto del Fondo regionale per la montagna.

 Sistema bibliotecario della Valsusa. Come proposto dall’assessora Antonella Parigi, è stato disposto l’avvio del Sistema bibliotecario della Valsusa, di cui faranno parte i Comuni dell’ex distretto 36.

L’obiettivo del nuovo Sistema, che avrà come centro-rete la biblioteca civica di Susa, è quello di incentivare la gestione integrata dei servizi bibliotecari e facilitarne l’accesso ai cittadini.

 La Giunta ha inoltre approvato:

– su proposta dell’assessore Giorgio Ferrero, la richiesta al Ministero delle Politiche agricole del riconoscimento dell’esistenza del carattere di eccezionalità delle piogge molto forte e persistenti che hanno interessato le province di Alessandria, Asti, Biella e Cuneo tra il 16 luglio e il 31 agosto 2018 e del conseguente pagamento dei danni subiti da strutture e infrastrutture agricole;

– su proposta dell’assessora Gianna Pentenero, le procedure per l’attivazione di un elenco regionale degli incubatori certificati in grado di rispondere alle procedure di evidenza pubblica emanate per gestire i servizi di sostegno alla creazione di start up innovative nel periodo 2019-2021;

– su proposta dell’assessore Antonio Saitta, la revisione del sistema di acquisto e di fornitura degli ausili per l’incontinenza, migliorando servizio e qualità dei prodotti offerti ai pazienti e ottenendo risparmi per 8 milioni di euro sul costo annuo a carico del sistema sanitario attraverso l’effettuazione di una gara unica e all’adozione di un diverso sistema organizzativo, omogeneo per tutto il Piemonte;

– su proposta dell’assessore Alberto Valmaggia, lo schema di accordo di programma tra Regione Piemonte e Consorzio Servizi Ecologia e Ambiente di Saluzzo, finalizzato alla riorganizzazione della raccolta dei rifiuti urbani nei 12 Comuni aderenti e che la Regione sosterrà finanziariamente fino ad un importo massimo di 440.000 euro.