Zona Logistica Semplificata in Alessandria. Molinari: “Terzo Valico opera fondamentale”


Zona Logistica Semplificata: le opportunità del “Decreto Genova” per Alessandria. È questo il titolo della conferenza stampa che si è tenuta questa mattina nella Sala Giunta del Comune di Alessandria volta ad ufficializzare che Alessandria sarà il retroporto naturale di Genova. Presenti oltre al Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, l’On. Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera, e l’avv. Cesare Rossini, presidente della Fondazione SLALA.

Il Governo, infatti, nel “Decreto Genova” ha approvato l’emendamento presentato dall’On. Riccardo Molinari, che ha voluto portare avanti il suo programma elettorale di quando si è candidato in Consiglio Comunale, volto a potenziare la logistica della nostra città e della nostra zona.

Si tratta di un punto presente nella campagna elettorale di questa amministrazione – ha ricordato il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco -. L’On. Molinari ha fatto un atto di coerenza con le promesse agli elettori comunali una volta arrivato a Roma. Per volontà precisa del Sindaco e di questa amministrazione SLALA si è ricostituita e sta operando alacremente in questa direzione. Questa amministrazione sta dando la massima attenzione alla zona dello scalo ferroviario perché si trova in una zona strategica. Basterebbe, infatti, un casello per unire il trasporto ferroviario a quello stradale. Il fatto che la nostra area abbia subito una sorta di emarginazione da parte della Regione è indubbio. Di conseguenza, che un territorio tenti di trovare termini e risorse di sopravvivenza e di sviluppo è più che logico”.

Potenziare la logistica, però, non si può fare senza il Terzo Valico e l’On. Molinari ha ribadito l’impegno del Governo per l’opera. “Nel “Decreto Genova” – spiega il capogruppo della Lega alla Camera – è stata prevista l’istituzione di una Zona Logistica Semplificata per Genova e il suo retroporto naturale. La prima versione del decreto dava dei problemi perché mancavano alcuni comuni presenti nel progetto di SLALA. Con un mio emendamento siamo riusciti ad inserire quei comuni come Alessandria nella Zona Logistica Semplificata. Ciò cosa significa? Per 14 anni (7 rinnovabili di altri 7) ci saranno dei benefici per istituire il retroporto. Ovviamente questo significa anche che la volontà del Governo di realizzare il Terzo Valico è indubbia. La regione potrà utilizzare risorse aggiuntive europee per potenziare lo sviluppo”.

Potenziare la logistica porterà ad un aumento dell’occupazione, ne è convinto l’avvocato Cesare Rossini, presidente della Fondazione SLALA. “Inizia oggi una grande opportunità per il nostro territorio – ha concluso Cesare Rossini, presidente Fondazione SLALA -. Ora siamo noi che dobbiamo riuscire a sfruttare questa opportunità nel migliore dei modi. L’On. Molinari ha iniziato a lavorare a questo progetto ad aprile e si collega proprio a quanto promesso da Cuttica in campagna elettorale. È una missione che c’era da subito. L’Autorità Portuale di Genova non è riuscita a crescere negli ultimi anni perché l’Alessandrino non gli ha concesso la possibilità di crescita. Mi auguro che questa opportunità venga accolta con entusiasmo da tutte le forze politiche perché può portare nuova occupazione. Oggi lo smistamento di Alessandria occupa 18 persone mentre pochi anni fa i lavoratori erano più di 900”.

L.S.