Pernigotti, FdI: “La priorità è salvaguardare le 100 famiglie dei lavoratori”

Con amarezza le Costituenti cittadina e provinciale di Fratelli d’Italia hanno appreso la decisione dei fratelli Turchi Toksoz di chiudere la Pernigotti, dopo una gestione di 5 anni in cui non si e’ realizzato il promesso piano di rilancio.

La fabbrica vanta 158 anni di attività, è un marchio storico italiano ed un’eccellenza del territorio alessandrino; per questo ci sentiamo fortemente chiamati in sua difesa.

La presenza in Piemonte di numerose aziende del “polo dolciario” potrebbe essere decisiva per una soluzione positiva a salvaguardia dello storico marchio?

“La priorità che indichiamo è mettere in campo tutte le azioni necessarie per salvaguardare le 100 famiglie dei lavoratori interessati e allo stesso modo quelle dell’indotto. Nel contempo, esprimendo la nostra più ferma contrarietà alla delocalizzazione in Turchia, ribadiamo la necessità di un forte intervento del Ministero che stigmatizzi la pratica dello shopping speculativo dei migliori marchi nazionali e metta a disposizione le risorse per intavolare una seria trattativa con la proprietà” dichiarano Federico Riboldi e Enzo Baiardo Portavoce Provinciale e Cittadino di Fratelli d’Italia.