Piazzale Berlinguer: il valore della legalità

L’articolo comparso sul quotidiano La Stampa nella giornata di ieri (pag. 39) dal titolo ‘Sradicati i nuovi alberi piantati nel piazzale della protesta ecologista’, riporta alcune dichiarazioni del Laboratorio Sociale che lamenta il fatto che i due bagolari piantumati siano stati estirpati.

L’assessore all’Ambiente del Comune di Alessandria, Paolo Borasio, precisa in merito quanto segue:

“I due bagolari piantati, in modo illegittimo, nei giorni scorsi sono stati semplicemente rimossi, rinvasati e ricoverati nelle nostre serre comunali. Saranno prossimamente messi a dimora, in luogo idoneo, insieme alle altre cento piante entro dicembre. Non era possibile mantenerli a piazzale Berlinguer per il fatto che il loro posizionamento ostacolava i lavori da realizzarsi nell’area. Spiace rilevare che nell’articolo non si sia dato spazio alla posizione dell’Amministrazione Comunale che, a riguardo, avrebbe potuto fornire tutte le informazioni del caso, senza alimentare inutili polemiche. Sono state tratte conclusioni affrettate senza preoccuparsi minimamente di verificare come si siano svolti i fatti nella realtà e la Giunta comunale è stata attaccata con parole ingiuriose e immotivate, senza avere la possibilità di replica. Spiace rilevare come le polemiche degli ultimi giorni su molte questioni sembrino valutare positivamente il disvalore di un comportamento illegittimo, ponendo in secondo piano la tutela delle regole di convivenza civile”.